Giunto alla IV edizione, Violini Straordinari è un appuntamento di grande richiamo per la  città di Vicenza e anche in questa edizione la Musica ha incontrato un’altra forma d’Arte. Il focus del 2019 è stato il Grande Cinema.

 

Che meraviglia ieri sera al Teatro Olimpico. Speravo tanto di farcela e ce l’ho fatta. Se ormai sono sempre di più gli eventi commerciali a cui partecipo ma congedandomi spesso in anticipo per ritagliare tempo prezioso per me, la mia famiglia, gli amici e la mia privacy, ce ne sono altri di natura diversa dove sono l’ultima ad andare via, assorta in un momento di riflessione e incanto, di stallo, mentre la vita che mi sono scelta mi rimbalza come un flipper da una parte all’altra. Ieri sera un grande Maestro di fama internazionale come Matteo Fedeli, insieme all’Orchestra Solo D’Archi Ensamble, ha suonato un violino con più di 300 anni di storia e ci ha completamente incantato facendoci compiere un viaggio sulle note delle colonne sonore dei grandi film, da The Avengers, a Il Gattopardo passando per James Bond, Sansone e Dalila, La Pantera Rosa e molti altri. Gli archi poi, che estasi sono. Il tempo si è sospeso, mi sono persa nei movimenti degli archetti, in quelli delicati e gentili del Maestro diretti alla sua Orchestra, ma anche in quelli più virtuosi destinati al suo Guarnieri del 1709; nella grazia delle musiciste la cui genuina bellezza si fondeva con grande armonia nella magnificenza di una delle più grandi Meraviglie di Vicenza e dell’immenso Andrea Palladio. Teatro della cui Accademia quel genio e sapientone classicista di mio nonno fece parte, opera architettonica che toglie il fiato a chiunque la visiti e non smette mai di farlo con noi vicentini ogni volta che vi mettiamo piede. Telefoni spenti, note penetranti, una mano sulla pancia da una bimba che ha dimostrato di gradire il concerto con qualche riconoscibile movimento e l’altra in quella di mio marito, assorto quanto me in uno spettacolo che ha allontanato ogni frenesia e ci ha fatto viaggiare con la fantasia tra immagini dei film proiettati e la grande musica che vibrava in noi. Non ho chiuso gli occhi, bastava perdersi con lo sguardo nella cornice in cui tutto avveniva. E sì, le mie lacrime di emozione non sono mancate. La vera ricchezza, il vero lusso è cercare di concedersi questo tipo di esperienze. Meno inarrivabili di altre.

Sgaia

Nota: La serata Violini Straordinari è stata organizzata per sostenere Team For Children Vicenza Onlus e il progetto Recovery Room. Vicenza for Children rappresenta la crescita di Team For Children Vicenza Onlus per seguire al meglio le pediatrie di Vicenza e provincia nonchè i bambini e le famiglie costretti a vivere con la malattia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here