#prendilasgaia

La riunione…#prendilasgaia! Ecco cosa succede quando la redazione di 18 donne di Sgaialand Magazine si deve riunire!

#prendilasgaiaEccomi di nuovo con la mia sezione #prendilasgaia! Lavorare con un team interamente al femminile è una grande, meravigliosa sfida, voluta non solo per smentire quanti ritengono sia difficile fare coesistere più donne all’interno di uno stesso progetto a lungo termine, ma anche per dare un bel po’ di brio alla nostra routine lavorativa. Perchè diciamolo: “siamo così, dolcemente complicate”, come canta Fiorella Mannoia, che, piccolo inciso di attualità,  ho adorato nella sua interpretazione del recentissimo brano sanremese “Che sia benedetta”. Ma questo è un altro discorso.

#prendilasgaiaQuando la nostra redazione si deve riunire è opportuno concordare la data con mesi di anticipo, perché fare coincidere il calendario scolastico, lavorativo, lunare, lunatico, sportivo, ormonale, hobbystico, alimentare, mestruale  di tutte noi è davvero un’impresa da non poco e, quando propongo una data, sistematicamente faccio un pellegrinaggio al Santo di Padova, città dove attualmente risiedo, nella speranza che trovi in accordo almeno la maggioranza del nostro sgaissimo team.

Questa volta ci ho provato con un preavviso che è stato all’interno del semestre ed è andata abbastanza bene. 11 su 18, una lacrima di commozione e uno spritz bevuto alla russa per la gioia estrema.

Come è andata? Benissimo! La casa della direttrice Ilaria a Vicenza è stata invasa da sgaiezza, frittelle, vino e tanta voglia di vedersi, stare insieme e aggiornarsi. E sapete cosa vi dico? Che più guardavo l’entusiasmo contagioso e i sorrisi delle vulcaniche redattrici di Sgaialand, più mi ripetevo quanto fossi fortunata ad essere circondata da un team di donne appassionate, che hanno fatto di valori quali rispetto, fiducia e stima i propri capisaldi nell’intraprendere questa meravigliosa avventura con me. Il principio base del #prendilasgaia era requisito di selezione per fare parte del team Sgaialand, quindi lo diamo per scontato!

Abbiamo sentito la mancanza di Simona, Eleni, Francesca, Anna, Giulia e Veronica, ma non vi preoccupate, abbiamo mangiato e bevuto anche per loro! In fin dei conti #prendilasgaia è anche questo no?!A tal proposito ringrazio gli amici di Forno Zogno per aver allietato il nostro meeting con una buona dose di calorie, erano necessarie!

Come sempre, potete seguire il dietro le quinte delle mie giornate e dei nostri incontri di redazione sul mio profilo Instagram cliccando qui; vi saluto e lascio qualche scatto comparso nei brevi video Instagram con cui ho raccontato il nostro sgaia-meeting!

#prendilasgaia

Gaia ♥

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePiteraq: a Padova un grande appuntamento per conoscere i cosmetici eco bio
Articolo successivoDa Vicenza uno sguardo sul mondo con il festival Mondovisioni
Gaia Dall'Oglio
Gaia Maria Dall’Oglio, una Laurea Specialistica in Psicologia Clinica Dinamica, una brillante carriera internazionale di 10 anni in ambito HR e da sempre una passione sfrenata per il mondo della comunicazione e dei social media. Dopo aver gestito alcuni blog personali, nel 2014 fonda il progetto Sgaialand.it , blog/community che dopo due anni subisce un processo di trasformazione, diventando Sgaialand Magazine, testata giornalistica. Creando un importante network di contatti locali e non, da blogger veneta Gaia è diventata un'influencer di riferimento per migliaia di lettori del territorio e non solo. Entusiasta, vivace, curiosa, sportiva, non può vivere senza cioccolata e il caffè appena alzata, ama scrivere, i suoi cani, la musica e circondarsi di persone stimolanti, come quelle che ha scelto per la redazione e il progetto Sgaialand!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here