Dal 18 luglio al 13 ottobre 2024, il Teatro Goldoni di Venezia ospiterà lo spettacolo straordinario “Titizé – A Venetian Dream”, spettacolo teatrale acrobatico official show della Città di Venezia che affascinerà il pubblico con 52 imperdibili rappresentazioni. Ecco perché è da non perdere!

Venezia è pronta a sorprendere e incantare il pubblico con un’esperienza teatrale senza precedenti: dal 18 luglio al 13 ottobre 2024, il Teatro Goldoni ospiterà l’attesissimo debutto di “Titizé – A Venetian Dream”. Questo spettacolo unico, co-prodotto dalla Fondazione Teatro Stabile del Veneto-Teatro Nazionale e la Compagnia Finzi Pasca, in collaborazione con la compagnia Gli Ipocriti Melina Balsamo, promette di essere un evento imperdibile nel panorama culturale veneziano.

“Titizé – A Venetian Dream” è un’opera che si distingue per la sua capacità di fondere tradizione e innovazione, creando un dialogo tra passato e presente attraverso l’uso di linguaggi universali come la clowneria, la danza, la musica e l’acrobazia. Un cast di dieci talentuosi interpreti, tra cui acrobati, attori e musicisti, trasporterà il pubblico in un universo rarefatto e surreale, dove Venezia, l’acqua e l’uomo si intrecciano in un affascinante racconto.

La produzione, diretta dal maestro Daniele Finzi Pasca, noto per il suo lavoro con il Cirque du Soleil e le cerimonie olimpiche, è accompagnata dalle musiche evocative di Maria Bonzanigo, eseguite dall’Orchestra di Padova e del Veneto e dal Coro Città di Piazzola sul Brenta. Le scenografie, curate da Hugo Gargiulo e Matteo Verlicchi, insieme ai costumi di Giovanna Buzzi, contribuiscono a creare un ambiente di sogno, dove le allusioni e i miraggi prendono vita.

https://youtu.be/r-XO0rmDK3s?si=-eur3Ji3KWlbKqkc

Il Teatro Goldoni, il più antico tra i teatri moderni ancora in attività, si rinnova con questo spettacolo, celebrando i suoi 400 anni di storia dopo un importante intervento di restyling finanziato dal Comune di Venezia. “Titizé” non è solo uno spettacolo, ma un simbolo del rilancio internazionale di questo storico teatro, che continua a essere un punto di riferimento culturale per la città e per i visitatori di tutto il mondo.

Filippo Dini, direttore artistico della Fondazione Teatro Stabile del Veneto, sottolinea l’importanza di questa produzione nel panorama teatrale europeo, evidenziando come il coinvolgimento di 120 tra artisti e tecnici e una programmazione di 52 recite conferiscano a “Titizé” una rilevanza internazionale.

Giorgia Pea, delegata alla cultura del Comune di Venezia, esprime l’orgoglio dell’Amministrazione comunale per questo progetto, che amplifica l’offerta culturale estiva della città e ribadisce l’impegno di Venezia nel sostenere la vitalità dei suoi teatri.

“Titizé – A Venetian Dream” è molto più di uno spettacolo: è un viaggio onirico che invita il pubblico a immergersi nell’essenza di Venezia, a scoprire le sue storie e a lasciarsi trasportare dalla magia del teatro. Concludendo il suo ciclo veneziano il 13 ottobre 2024, lo spettacolo continuerà la sua tournée in Italia e in Europa, per poi tornare nella città lagunare nell’estate del 2025.

Non perdete l’occasione di vivere un’esperienza teatrale indimenticabile. Prenotate i vostri biglietti e preparatevi a sognare con “Titizé – A Venetian Dream”!

Titizé- A Venetian Dream
18 luglio – 13 ottobre 2024
Teatro Carlo Goldoni, Venezia

info e biglietti



Articolo precedenteDes Bains 1900: il beach club al Lido di Venezia
Articolo successivoNo Sepsi Onlus: riconosci i segni, salva una vita
Vicentina d'orgine, padovana da lunga data, gira il Veneto in lungo, largo e obliquo per diletto e per lavoro. Founder di Sgaialand.it, è docente universitaria di Psicologia del Marketing e dell'Advertising per le sedi Venezia e Verona di IUSVE, e insegna anche al Master Food&WIne 4.O. Socia e Head of Strategy della storica agenzia di creatività pubblicitaria Caratti E Poletto, è speaker a eventi di empowerment femminile e di comunicazione. In parallelo, si è consolidata anche la sua carriera di presentatrice professionista di eventi pubblici e privati per rinomate aziende sul territorio italiano. Moglie di Giulio e mamma di Cecilia, non può resistere senza cioccolata.