andrea vettoretti

Come forse ricorderete, lo scorso 12 Aprile ho partecipato all’evento Cinegustologia® ospitato da  BHR Hotel di Treviso, che mi invitò a questo singolare evento, per me del tutto nuovo. In quell’occasione ho conosciuto Andrea Vettoretti, pluripremiato chitarrista trevigiano, che quella sera era presente nelle vesti di organizzatore della serata. Oggi vi parlo proprio di lui, perché? Perché  Andrea Vettoretti è un incredibile talento di fama internazionale del nostro territorio e la scorsa settimana è uscito il suo nuovo singolo “Trough the looking glass”, tributo al nuovo film di Tim Burton “Alice attraverso lo specchio”. Sì, oggi vi propongo la musica classica in chiave sgaia e sono certa che anche voi, come come, vi innamorerete di questo singolo, di cui vi anticipo qualche nota tra  pochissime righe.

Andrea Vettoretti

Il 25 Maggio, in concomitanza con il nuovo film prodotto da Tim Burton “Alice attraverso lo specchio”, è uscito il nuovo singolo di Andrea Vettoretti “Through the looking glass” (Attraverso lo specchio).
Il nuovo singolo  è  disponibile in tutte le piattaforme online del mondo a partire da iTunes, dove si può scaricare ed ascoltare il brano.

Si tratta dell’anteprima di un nuovo Album dedicato ai personaggi di una delle storie più conosciute al mondo: “Alice nel Paese delle meraviglie”, dello scrittore inglese Lewis Carroll, al quale fece seguito “Alice attraverso lo specchio”.
L’album, che avrà come titolo “Wonderland”, con uscita prevista nel 2017, è interamente dedicato alla musica originale di Andrea Vettoretti.

andrea vettoretti
Di difficile classificazione, la sua musica è stata descritta come classical – world, the new classical. Ha un carattere molto personale, che proviene dalla musica classica e si fonde in uno stile che esprime un’idea molto caratterizzata della musica e può ricordare la raffinatezza di un altro celebre compositore Italiano Ludovico Einaudi. Al fascino del suo linguaggio originale si unisce un suono avvolgente e caldo al quale non è sicuramente facile sottrarsi. Riguardo la Sua musica lo stesso Andrea Vettoretti dice:

“Mi piace sperimentare, provare nuove strade che portino, anche dopo lunghi percorsi, ad una
sintesi. Della musica classica mi appassiona la profondità e la molteplicità. Di altri generi musicali
invece la semplicità ed allo stesso tempo la forza di comunicazione.
In “Through the looking glass” e nel progetto “Wonderland” ho riassunto il mio percorso musicale.”

Andrea Vettoretti

Dopo l’album RAIN, che aveva coinvolto molti scrittori, registi e compositori (come Mirko Artuso, Davide del Degan, Gianni Ephrikian, Andrew York, Massimo Scattolin) ed affrontava la musica “della pioggia” più malinconica e suadente, il pluripremiato musicista Trevigiano arrivato al suo 10°disco, ritorna in auge con un singolo che farà sognare un mondo meraviglioso e solare.È possibile acquistare il brano di Andrea Vettoretti “Through the looking glass” dal 25 Maggio in tutti i canali online. Tutte le informazioni visibili sul sito ufficiale www.andreavettoretti.it

WONDERLAND – HEART & MIND

Andrea Vettoretti è Testimonial di un progetto di Educazione musicale per i bambini della Valle di Santa Eulalia (Perù) denominato MUSICARE. Il progetto è realizzato da Dokita ONG riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri che opera nel campo della cooperazione internazionale allo sviluppo. MUSICARE prevede l’allestimento di un laboratorio musicale dedicato allo studio della chitarra classica a favore dei bambini e degli adolescenti più poveri attraverso l’acquisto di chitarre classiche, corde, spartiti musicali, leggii, nonché la presenza di insegnanti qualificati. Maggiori informazioni in www.dokita.org/musicare

andrea vettoretti

ANDREA VETTORETTI – BIO

Musicista elegante, si esprime attraverso un linguaggio colto ed emozionale che incrocia il classico
alle sperimentazioni world.
È considerato unanimemente dalla critica uno dei chitarristi più importanti in Europa, Andrea Vettoretti svolge un’intensa attività concertistica che lo porta ogni anno ad essere “ambasciatore” del proprio strumento, in diversi paesi del mondo. Nato a Treviso, si diploma con il massimo dei voti al Conservatorio “G. Rossini” di Fermo. Prosegue gli studi presso la prestigiosa “Ecole Normale de Musique” di Parigi, sotto la guida del M° Alberto Ponce, dove ottiene in soli due anni, il “Diplome Supérieur de Execution” e, successivamente il “Diplome Supérieur de Concertiste” massimo riconoscimento dell’ “Ecole Normale”.
Nel periodo trascorso a Parigi, frequenta numerose Master Classes entrando in contatto con alcuni dei più importanti musicisti di fama internazionale, tra i quali Mstislav Rostropovitch, Alicia de Larrocha, Stephen Dogson, David Russell, Alberto Ponce, caratterizzando così un’ampia preparazione musicale.

“…. un artista completo, che andrà molto lontano.” (Marian Rybicki); “….un interprete che è già
qualcosa più di una promessa.” (Musica); ” ….promette una lunga carriera.” (Alberto Ponce) “…Ho
apprezzato ogni brano immensamente” (David Russell) sono solo alcune autorevoli critiche nei
confronti di Andrea.

È risultato il vincitore in dodici Competizioni Musicali Internazionali tra le quali ricordiamo il Città di Varenna, il “Benvenuto Terzi” di Bergamo, il “Rovere d’oro” di Imperia, il “Premio Subinates” in Svizzera.
Ha vinto inoltre la XV edizione della prestigiosa selezione A.R.A.M. di Roma, Concorso aperto a tutte le discipline strumentali in collaborazione con il Ministero Degli Esteri. Tanti i concerti e le sue tournées internazionali; dalla Queen Elizabeth Hall di Londra, alla Salle Cortot di Parigi, facendo tappa in ogni metropoli tra cui Roma, Berlino, Dublino, Valencia, Città del Messico, Miami.

andrea vettoretti
Suona regolarmente in Europa, Canada, Stati Uniti e Sud America per prestigiose organizzazioni concertistiche, riscuotendo ovunque lusinghieri consensi di pubblico e critica. Alla XXXII° edizione della “Grolla d’Oro” (Premio Internazionale d’Arte) gli è stata conferita una Targa per la Musica Classica a riconoscimento dei Suoi meriti artistici. Il suo interesse all’arricchimento del repertorio chitarristico lo ha portato a collaborare con vari autori, molti dei quali gli hanno dedicato le loro
opere. Ha inciso nove compact disc per le case discografiche Newton, Phoenix Classics, Sinfonica, Rivoalto, Urtext Digital Classics, B&N, CNI Unite. Il cd “Oh Sole mio” è stato pubblicato da Sinfonica, in occasione del Centenario della morte di Francisco Tarrega.
Il brano “L’ultimo caffè insieme” tratto dal cd “Italian Coffee” fa parte della colonna sonora del Film “Lullaby” con regia di Davide Del Degan (Golden Globe). Il cd RAIN pubblicato da CNI Unite, raccoglie il lavoro di nove compositori uniti in un unico originale progetto. Questo lavoro discografico nato da musiche dedicate ad Andrea rappresenta “The New Classical”, un ponte tra la profondità della Classica e le attuali tendenze musicali. Dalle musiche del cd nasce lo spettacolo Multimediale RAIN. E’ Direttore Artistico del Festival Chitarristico Internazionale “Delle due Città” Treviso – Roma, riconosciuto come uno dei più importanti Festival dedicato alla chitarra. È Testimonial di Dokita ONG riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri con la quale promove un progetto di Educazione musicale per i bambini della Valle di Santa Eulalia (Perù) denominato MUSICARE. Andrea Vettoretti lega il progetto RAIN al Centro Internazionale Civiltà dell’Acqua Onlus per far crescere una rinnovata sensibilità nei confronti dell’ambiente e del paesaggio. Suona una Chitarra Matthias Dammann ed Enzo Guido con corde Savarez Cantiga di cui è Endorser.

Segui Andrea Vettoretti sul sito www.andreavettoretti.it oppure nella pagina Facebook

La musica classica…#prendilasgaia con Andrea Vettoretti!

Gaia

andrea vettoretti

Articolo precedenteAlberta Florence: nuova collezione ispirata al Veneto
Articolo successivoB&B Maison Parco del Brenta, l’angolo di Provenza in Veneto di Francesca Sattin
Gaia Dall'Oglio
Imprenditrice digitale, ha creato Sgaialand, blog-community diventata un caso studiato anche all'Università. Un progetto innovativo e virale che ha appassionato migliaia di lettori, al punto di moltiplicarsi in attività collaterali, come gli SgaiaTour alla scoperta dei luoghi magici del Veneto e l'hashtag #PrendilaSgaia. Solo su Instagram, l'hashtag è stato condiviso 45.000 volte. Il blog è diventato Sgaialand Magazine e Gaia ha fondato Sgaialand srl, specializzandosi in contenuti web, copywriting, ufficio stampa e digital PR, consulenza per la comunicazione. Oggi coordina un team veneto, continuando a raccontare senza sosta il suo amato territorio: il Veneto che funziona, tra curiosità, storie e meraviglie.