Il primo appuntamento con i consigli di Veneto Secrets, da oggi nostro partner per portarvi alla scoperta dei luoghi più segreti del Veneto dove il gusto incontra il design, ci conduce a Venezia da Zanze XVI, l’osteria contemporanea dove potete pagare anche in bitcoin! La conoscete? Magari una gita durante il Carnevale è l’occasione giusta per provarla!

Il Carnevale di Venezia è alle porte e tra i consigli che ci vengono più richiesti c’è proprio quello su dove mangiare nella magnifica città lagunare senza incorrere in flussi turistici, ma soprattutto in una cucina, “di massa”.  Tra i nostri indirizzi “segreti” preferiti c’è Zanze XVI, in Fondamenta dei Tolentini 231 vicino alla Stazione di Santa Lucia, un’osteria contemporanea ispirata al mondo della bistronomy francese che offre una cucina creativa di alto livello declinata però in un contesto informale che rispetta la tradizione locale.

zanze XVI

A garanzia di assoluta qualità basta citare il team di “visionari” che ha dato vita al progetto: Nicola Dinato, chef e deus ex machina del Ristorante Feva di Castelfranco Veneto, 1 stella Michelin, che con grande intelligenza è riuscito a rendere accessibile anche la cucina più creativa, l’intuito di Nicola Possagnolo, imprenditore illuminato che ha unito food e innovazione digitale, e la “mano” dell’abile executive chef Luca Tartaglia, già secondo chef del ristorante parigino Astrance di Pascal Barbot, tre stelle Michelin. 

A riprova di un format che guarda al futuro, da Zanze ora si può pagare anche in Bitcoin, la criptovaluta più famosa al mondo, tramite la piattaforma bitpay.com che permette di ricevere la somma in bitcoin e convertirli subito in valuta tradizionale. Non servono banconote né carte di credito: il trasferimento di denaro avviene via smartphone. 

In cucina lo chef si ispira a valori di grande rispetto per la terra che danno vita a ricette a base di materie prime di alta qualità principalmente di produttori del territorio: pesce dell’Adriatico, verdure di orti locali, carni provenienti da pascoli allo stato brado che, uniti alla creatività di Luca, si traducono in piatti di grande tecnica e gusto generoso come il gazpacho di pomodoro e peperoni, la pasta alla Norma o il Tiramigiù, da provare accompagnati a ottimi vini locali consigliati dall’abile sommelier.

La storia di Zanze XVI parte da lontano: locanda sin dal ‘500, prende vita dalla mitica Trattoria dalla Zanze, secondo la storia popolare la celebre cuoca che qui cucinava per le vicine carceri. Oggi tornata agli antichi splendori, il legame dell’osteria con la storia di Venezia si legge in ogni suo curatissimo dettaglio: dal portaposate in vetro di Murano al cestino portapane in merletto di Burano sino alle tavole di legno realizzate con antiche bricole (i pali in legno che indicano le vie d’acqua in Laguna). Il recente restauro ha mantenuto, infatti, tutte le caratteristiche tipiche delle osterie lagunari, come i pannelli alti 55 cm alle pareti storicamente utilizzati a protezione dei muri in caso di fenomeno dell’acqua alta, il pavimento in marmo e i soffitti lignei, mischiati però a tocchi di design contemporaneo come le sedie Superleggere di Gio Ponti ispirate alle tradizionali sedie “di Chiavari” e l’illuminazione dal sapore industrial che dona un tocco di design nordeuropeo.

Da Zanze è sicuramente uno dei nuovi locali veneziani più interessanti per qualità dell’offerta e rapporto qualità/prezzo. A pranzo si può, infatti, approfittare del Lunch Menu, disponibile solo a pranzo, che comprende 2 piatti, 1/2 litro d’acqua, calice di vino e caffè al costo di 25 euro, oppure, per un percorso più strutturato, si può scegliere tra uno dei menù degustazione Terra, Mare e Anima, serviti per tutto il tavolo, che partono da 55 euro, in questo caso con bevande escluse.

Per maggiori info: http://www.venetosecrets.com/design/zanze-xvi/, tutte le foto sono scattate in esclusiva per VS con Leica

 

zanze XVI

Articolo precedenteSan Valentino a lume di candela alle Terme Preistoriche di Abano Terme
Articolo successivoLa Sala dei Giganti, da domani la meraviglia a portata di tutti
Veneto Secrets è la prima Guida di turismo di lusso esperienziale del Veneto che racconta, con foto esclusive, i migliori luoghi che uniscono il gusto alla bellezza, scelti attraverso gli occhi di opinion leader e trend-setter che hanno selezionato le attività più esclusive e originali. Luoghi veri, radicati nella storia e nella tradizione, dove vivere emozioni.