Super Walls 2021 è una manifestazione che celebra l’arte di strada come strumento di valorizzazione del paesaggio urbano che ha già visto, con l’edizione passata, realizzare 20 imponenti opere che fanno dei comuni ospitanti una vera e propria galleria artistica a cielo aperto.

Dopo il successo della prima edizione nel 2019, arriva Super Walls 2021, la Biennale di Street Art di Abano Terme e Padova che coinvolge decine di artisti italiani e stranieri, di fama internazionale, per impreziosire attraverso le loro opere grandi muri dislocati nel tessuto urbano di otto comuni: oltre ad Abano Terme e Padova, infatti, sono coinvolti AlbignasegoLimenaMestrinoTombelle di SaonaraSarmeola di Rubano Veggiano.


La kermesse, che si terrà dal 5 al 20 giugno 2021, vede partecipare 40 street artist provenienti da cinque paesi europei e impegnati ad elaborare il tema della rinascita su 35 superfici messe a disposizione da realtà private e istituzionali, aziende, strutture ricreative, punti vendita Alí, istituti religiosi, fino all’Università degli Studi di Padova e agli ospedali cittadini. 

Accanto ai padovani Alessio-BAnyAxe,Boogie.EADJoysOrionPeetaRoulèTony GalloYama e Zero Mentale, parteciperanno numerosi nomi noti del panorama internazionale, tra cui le olandesi JDL e Nina Valkhoff, le spagnole MedianerasNuriatollDoa OaSpok e gli Alegría del Prado, i francesi NeroneDacoAnna CondaDavid Karsenty e il collettivo La Crémerie, e la tedesca Julia Benz. Altri artisti italiani che si esibiranno nell’applicazione del loro filtro creativo rispetto al tema della rinascita alle porte dell’era post-pandemica sono: Alessandra CarloniBoloEvyreinGabriele BonatoMrfijodorPaolo Psiko, Shife e Ra.Men

Tra i partner tecnici della Biennale di Street Art, oltre a Colorificio Veneto, Errebi Ferramenta e Montana, ci sono anche GV3 Vempa S.p.A., che fornisce le piattaforme di elevazione per consentire agli artisti di lavorare in sicurezza e Airlite, una vernice “mangia inquinamento” che aveva caratterizzato anche la prima edizione della Biennale.