Luigi Biasetto è un profondo conoscitore di ingredienti e ricette di successo nel settore dell’alta pasticceria, ma cosa può dirci in fatto di insuccessi e fallimenti? Gli è stato chiesto in occasione di Fuckup Nights Padova e lui, spiazzando tutti, ha risposto così!

Il Maestro Luigi Biasetto è stato, insieme alla professionista nel settore dell’arte contemporanea Sabrina Comin e al founder del celebre Home Festival Amedeo Lombardi, tra gli speaker della seconda, attesissima edizione di Fuckup Nights Padova. Un evento che ha rivelato il nostro Maestro Pasticciere in una veste del tutto inedita, stupendo la maggior parte del pubblico presente. L’ occasione non solo ha messo in luce passi falsi, insuccessi e difficoltà del percorso imprenditoriale di un personaggio e professionista che conosciamo soprattutto per la sua eccellenza qualitativa, ma ha spiazzato tutti per l’ironia messa in campo dal Maestro, che ha divertito e intrattenuto fino alla fine.

Come per ogni evento, partecipare a un’esperienza dal vivo permette di viverla intensamente in tutte le sue sfumature e di calarle all’interno di una cornice completa, fatta di emozioni e momenti di diversa intensità. Tuttavia, l’intervento di Luigi Biasetto ha avuto un tale successo che non possiamo non condividerlo anche qui in differita, sperando che arrivi a voi quanto è stato in grado di trasmettere ai presenti.

A proposito di Luigi Biasetto

Il Maestro Luigi Biasetto nasce a Bruxelles, la città del cioccolato per eccellenza. Qui si diploma Mâitre Pâtissier Chocolatier Confiseur Glacier. Lavora nei più importanti laboratori della capitale belga, dove intreccia amicizie professionali e durature con personaggi di spicco nello scenario della pasticceria contemporanea.

Tornato in Italia negli anni ’90 mette radici salde a Padova iniziando a collezionare numerosi successi, primo fra tutti la vittoria della Coupe du Monde de la Patisserie nel 1997. Per lui ogni vittoria non rappresenta un punto di arrivo ma una sfida al continuo miglioramento, una sfida oltre i limiti.

Membro AMPI e Relais Desserts, associazione nata in Francia nel 1983 che riunisce l’élite mondiale della pasticceria, ha fondato il Metodo Biasetto: un nuovo modello per la preparazione dei dolci che include la ricerca continua di nuovi processi di produzione senza mai perdere di vista la centralità della figura umana.

Articolo precedenteMarianna Miola, il futuro si fa bello
Articolo successivoSan Martino: dal Medioevo una delle feste più attese a Venezia
Vicentina d'orgine, padovana da lunga data, gira il Veneto in lungo, largo e obliquo per diletto e per lavoro. Founder di Sgaialand.it, è docente universitaria di Psicologia del Marketing e dell'Advertising per le sedi Venezia e Verona di IUSVE, e insegna anche al Master Food&WIne 4.O. Socia e Head of Strategy della storica agenzia di creatività pubblicitaria Caratti E Poletto, è speaker a eventi di empowerment femminile e di comunicazione. In parallelo, si è consolidata anche la sua carriera di presentatrice professionista di eventi pubblici e privati per rinomate aziende sul territorio italiano. Moglie di Giulio e mamma di Cecilia, non può resistere senza cioccolata.