Una sposa in crisi pre-matrimoniale: niente di strano, in fondo il matrimonio è uno degli eventi più stressanti nella vita. La nostra Giulia risponde con preziosi consigli per prenderla sgaia prima del grande giorno

«Cara Giulia,
ti scrivo perché sono molto confusa: io e il mio fidanzato siamo insieme da 7 anni e a febbraio ci sposeremo. Non so cosa mi stia succedendo: ero entusiasta del matrimonio fino a un mese fa ma ora sono in crisi. Mi sembra tutto più grande di me, sono sempre in tensione, litigo ogni giorno con lui e mi sento in ansia al pensiero di tutto quello che devo fare.
Non avrei mai pensato di sentirmi così»
(una futura sposa in crisi)

Cara futura sposa in crisi,
magari fino a poco tempo fa pensavi fosse inconcepibile sentirsi così confuse ed in ansia prima dell’evento degli eventi.
Credo che per capire meglio il presente, sia giusto attingere al passato. In questo caso il passato non è altro che la scala dello stress di Holmes e Rahe. Questi due psichiatri inglesi, nel 1967, anziché ascoltare All You Need Is Love dei Beatles, hanno esaminato le cartelle cliniche di oltre 5.000 pazienti per determinare quanto gli eventi stressanti possano incidere sulla vita delle persone.
Risultato: una scala dello stress che mette il matrimonio ai primi posti della classifica degli eventi stressanti. Addirittura più di un licenziamento o di una gravidanza.
Il matrimonio segna un passaggio importante nel ciclo di vita, un cambiamento epocale, perciò si parla di vera e propria “ansia da altare”, condizione molto comune e che viene sperimentata da moltissime future spose. Le emozioni e le pressioni che vivi possono portarti a sentirti confusa, dubbiosa e molto più incline a sbranare il tuo compagno il quale, fino a poco tempo fa, poteva sembrarti il principe azzurro, ma che ora assomiglia più ad un rospo.
Ti assicuro però che l’ansia che stai provando è gestibile, per esempio grazie ad esercizi molto semplici di rilassamento che puoi eseguire anche solamente una volta al giorno per 5 minuti: dagli esercizi di respirazione a quelli di rilassamento progressivo muscolare, che, se fatti con costanza, sono un vero toccasana.
Ma l’esercizio di massimo benessere rimane il prendersi una pausa dalla confusione dei preparativi: una gita di un weekend oppure una giornata di shopping sfrenato con le amiche.
Oppure una giornata in SPA, con il tuo compagno. L’acqua termale notoriamente ritrasforma i rospi nei principi che ci hanno fatto perdere la testa e non il sonno.

Se avete domande per la nostra Giulia, scrivetele una mail con oggetto “La Posta di Sgaialand”!

Articolo precedenteBuon compleanno, Alex Del Piero!
Articolo successivoCosmofood: il mondo food & beverage alla Fiera di Vicenza
Psicologa per vocazione, divoratrice di libri, dipendente dalle serie TV. Perennemente in Converse nere e con un amore per i viaggi e per la fotografia. Lunatica, entusiasta, ama il mare e Dolores O'Riordan. Per Sgaialand cura parte della sezione Salute e Benessere rispondendo alle domande dei lettori e aiutandoli a prendere la vita in maniera sgaia, cercando di superare le avversità quotidiane con positività e benessere.