#InnovalaSgaia: la padovana Adant Technologies di Daniele Piazza

Esordio della Millenial Mariner Marta Basso su Sgaialand Magazine. Alla scoperta di idee innovative made in Veneto, Marta oggi ci presenta Adant Technologies di Daniele Piazza. Pillola da poco più di un minuto, non avete scuse per non aggiornarvi!

Daniele Piazza, co-fondatore e CEO di Adant, un’azienda che sviluppa e commercializza una nuova classe di sistemi di antenna avanzati e intelligenti con l’obiettivo di rendere le comunicazioni wireless affidabili, sicure e intelligenti.

Daniele ha una profonda esperienza nelle comunicazioni wireless e ha guidato lo sviluppo e il lancio di molteplici prodotti avanzati per antenne per dispositivi WiFi, RFId e LTE.

Ha conseguito un dottorato di ricerca e M.S. in Ingegneria Elettrica e Informatica della Drexel University e del Politecnico di Milano e detiene diversi brevetti internazionali.

L’azienda è localizzata a Padova e a Santa Clara, in California. Adant conta, inoltre, su una scientific adivisory board costituita da professori universitari leader nel settore delle telecomunicazioni.

Profilo Linkedin

Profilo Facebook

website

Quale sarà la prossima pillola innovativa tutta Made In Veneto? Stay tuned!

#InnovalaSgaia e #StopWhining sempre!

Articolo precedente1 armadio, 640 elementi, 205.000 composizioni con Scandola Mobili
Articolo successivoLe lanterne autunnali: ecco come ti intrattengo le pesti, tra creatività, natura e calore familiare
Marta Basso
Marta Basso, "quella che vedi sempre su Linkedin", nasce 25 anni fa a Vicenza, è laureata in Economia, imprenditrice e scrittrice. E’ stata CEO for One Month di Adecco Group Italy nel 2017 e riconosciuta come uno dei migliori studenti del 2016 dal Parlamento Italiano. In realtà è moltissime altre cose e, per questo, le piace definirsi “Millennial Mariner”, ricalcando la sua formazione classico – linguistica ma riportandola alla contemporaneità, in cui solca cieli ed oceani per far sentire la voce dei suoi coetanei. Da piccola giocava con i mappamondi e sapeva a memoria le capitali del mondo, è sempre alla ricerca di una nuova lingua da imparare nonostante sia già poliglotta. Musicista, studia da sommelier e scrive da quando era alle elementari. Il suo motto è #StopWhining e ha fatto della guida all’empowerment personale una missione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here