Federico Rigoni dal Veneto ad Hollywood

Intervista al giovane talento dell’hairstyle mondiale dopo la sua recente esperienza in California e Canada, tra vip e Oscar: Federico Rigoni, dal Veneto ad Hollywood… e ora a Cannes!

Vi ricordate di Federico, talento nell’hairstyle mondiale volato dal Veneto ad Hollywood per la notte degli Oscar? Bene, dopo l’esperienza statunitense ora si trova al Festival di Cannes e noi l’abbiamo incontrato di nuovo per scoprire qualche chicca tra vip, statuette, tendenze e molto altro ancora!


Allora Federico, come è andata l’avventura Oscar 2017?
Beh, a parte i colpi di scena legati alla premiazione, gli Oscar sono stati, anche quest’anno, un’esperienza meravigliosa! Abbiamo lavorato al Peninsula Hotel, sulla Santa Monica Blvd di Beverly Hills, esclusivamente in room service. Gli Oscar durano pochi giorni, quindi non viene allestita una vera beauty room, seguiamo gli ospiti direttamente nelle loro stanze. Il nostro team ha lavorato moltissimo e con grandi personaggi, da Salma Hayek a Colin Firth e signora, nonché noti produttori, ospiti e modelle di fama internazionale.

Come si svolge la vostra giornata tipo?
Il giorno della cerimonia, che inizia verso le 17, non potendo iniziare ad acconciare troppo presto, iniziamo a lavorare solo verso le 10 del mattino e – calcolando almeno un’ora e mezza ad acconciatura – ognuno di noi riesce a pettinare non più di quattro persone. Non stop naturalmente! La gran parte del nostro lavoro si svolge, in realtà, nei giorni precedenti gli Oscar, quando hanno luogo tutti i servizi fotografici, le interviste e, soprattutto, tutti i party e le feste più importanti, veri eventi nell’evento.

Hai partecipato a qualcuna di queste?
Sì certo! Grazie alla mia carissima amica Marta Pozzan (ndr la nota fashion blogger vicentina ormai di stanza a LA), siamo stati prima ad un party molto esclusivo, in una Soho House, per l’anniversario della rivista galoremag.com. Poi, al compleanno di Miley Cyrus: Marta è grande amica di Brenda, sorella di Miley, che ha insistito perché fossimo dei loro.

Wow! E come è stata questa festa?
Era una festa privata per 150 persone, solo amici. Locale bellissimo, con palco e due dj che hanno suonato live tutta la sera. C’era anche una sorta di dress code: gli amici di Miley indossavano tutti le canottiere dei Chicago Bulls che la festeggiata ha aveva comprato per loro! Miley è una ragazza molto gentile, giovane e con la voglia di divertirsi, ma anche molto tranquilla. Insomma, molto diversa dalla star trasgressiva che siamo abituati a vedere!

 

Quali ispirazioni o nuove idee ti sei portato a casa?
Moltissime ovviamente! Anche dalla settimana che abbiamo trascorso in Canada prima di approdare a LA. Ricordi che ti avevo detto che saremmo andati a trovare il collega Gianpaolo Colombo, hairstylist e Design Team Member per Sebastian Professional? Quella con lui è stata una settimana di lavoro e d’ispirazione unica, in cui abbiamo rivisitato l’immagine con cui Giampaolo ha vinto il What’s the Next Award 2016, nella categoria Avant-Garde. Con lui, abbiamo lavorato con una tecnica decisamente avant-garde e non ortodossa, molto diversa da quella più fashion e glam in cui lavoriamo di solito.

 

Sperimentazione pure insomma?
Esattamente! Senza paura di osare troppo, abbiamo dato spazio a tutto il nostro estero creativo, contrapponendo volumi diversi e creando immagini molto artistiche, teatrali.

Aspettiamo quindi di conoscere da te le nuove tendenze per questa ss17!
I trend di stagione vedono di sicuro il rafforzarsi dello stile anni Novanta: tornano, con decisione, il bob e – in generale – i tagli corti, dall’appeal quasi vintage. Grande ritorno anche della frangia, anche – pensa un po’ – per l’uomo! Si abbassano quindi ciuffi e crestoni, a favore di uno styling più contenuto.

E sul fronte colore?
Sicuramente non tramonta il beauty must delle schiariture effetto naturale: per nostra fortuna su questo fronte non tornano i beauty orrori anni Novanta, con quei colpi di sole a striscia pedonale! I colori e il biondo sono quindi dégradé, ottenuti con la tecnica del balayage. Il colore di stagione è ancora lui, il biondo, insieme a tutte le sue sfumature. Le più hot sono il white blonde, lo strawberry blonde e il beach blonde.
New entry il nude hair: colore naturale e luminoso che risponde all’esigenza crescente di cosmeticità e luminosità dei capelli.
Bellissimi poi i colori pastellati, rosa e azzurro/verde, a cui si aggiungono i nuovissimi color party, ancora più luminosi e dall’effetto meno polveroso.

Per le acconciature, visto che siamo in periodo di matrimoni?
Non tramontano le trecce e, segnalo, le code, che sono secondo me sempre di grande effetto.

E per nel mondo maschile, quali mode segnali?
Possiamo dire addio allo stile boscaiolo del metrosexual. Anche se l’uomo rimane beardman, le barbe folte e incolte si accorciano, in una voglia di maggior pulizia. Anche i capelli si accorciano e, per chi vanta capelli mossi, torna l’effetto “quasi” natural. Infine anche per l’uomo registriamo la voglia di colore, di giocare con i riflessi e gli effetti sun kissed. Il mondo hair maschile segue logiche molto diverse, di solito i cambiamenti hanno tempi più lunghi: è più immobile, quasi bloccato. Per quanto stia emergendo la voglia di innovazione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here