Intervista a Federico Rigoni, il giovane talento dell’hairstyle mondiale di origine vicentina pronto a partire per l’evento più importante per il mondo del cinema, gli Academy Awards

Certe passioni nascono presto e Federico Rigoni, originario di Thiene (Vi), si innamora del mondo dell’hairstylist quando ancora è giovanissimo e inizia a lavorare nel settore già a 15 anni, seguendo le orme della mamma e del fratello Giuseppe. La passione, però, non basta a rendere bravissimi, ci vuole tanta esperienza e Federico non è tipo da accontentarsi: con il fratello inizia quindi a girare il mondo, per conoscere e lavorare con alcuni dei migliori hairstylist del pianeta come Angelo Seminara, Eugene Soleiman e Alessandro Iannacone.
Ed è proprio questa “fame” di mondo, questo desiderio di imparare dai più bravi e di fare sempre di più e sempre meglio in un mestiere in continua evoluzione a portarli, 9 anni fa, al Festival di Venezia come hairstylist ufficiali di L’Oreal Professionel. Proprio Venezia aprirà loro le porte degli altri festival internazionali: quattro anni fa i due fratelli approdano a Cannes mentre, nel 2014, agli Oscar del cinema di Los Angeles per la maison Chopard, accanto al mentore Massimo Serini.
Abbiamo incontrato Federico Rigoni poco prima della sua partenza per Los Angeles, dove con Giuseppe e Massimo Serini, seguirà gli eventi correlati alla prossima edizione degli Academy Awards – la numero 89, in programma il 26 Febbraio – della maison dell’alta gioielleria Bulgari e Chopard.

Federico Rigoni un veneto agli Oscar sgaialandFederico, da 1 a 10 quanto sei emozionato?
Sono molto emozionato, ma anche curioso ed entusiasta. Prima di arrivare a Los Angeles è prevista infatti una sosta in Canada, dal collega e amico Gianpaolo Colombo, haistylist e Design Team Member per Sebastian Professional. Si tratta di una sessione creativa di 3 giorni in cui studieremo e creeremo insieme una serie di nuovi look da proporre nella prossima stagione. Poi ci sposteremo a Los Angeles

Ci spieghi meglio in cosa consiste il vostro lavoro una volta atterrati qui?
Massimo Serini, Panico Vincenzo, Giuseppe ed io siamo gli hairstylist referenti del brand Chopard per tutti gli eventi correlati o paralleli agli Oscar. Per tutta la durata della kermesse, nelle beauty room dedicate seguiamo gli ospiti e i testimonial delle maison (ndr in occasione di questi big event, i grandi brand e le maison del lusso, ma non solo, sono soliti ospitare i propri top client, nonché i testimonial, per tutta la durata dell’evento, organizzando veri e propri viaggi all inclusive!). In generale, ogni giorno, acconciamo gli ospiti, secondo l’abito o secondo l’evento, che come immaginerai può essere una semplice colazione così come un party super esclusivo

Puoi trovarti in qualsiasi circostanza quindi! Mi sembra un lavoro che richieda grandi doti di improvvisazione.
Sì lo è, anche se lo stile in realtà è sempre molto canonico, non si lavora mai su immagini estreme. Anzi, la tendenza è sempre quella di realizzare look moto definiti, dalle linee pulite e iper curate. I capelli devono sempre apparire setosi e luminosi. Poi, a volte gli ospiti arrivano da noi con dei look già molto definiti: in questo caso ci occupiamo semplicemente degli ultimi dettagli. Altre volte, invece, le clienti ci affidano la creazione totale del look, che ovviamente studiamo e realizziamo in base all’outfit, partendo dall’abito e dagli accessori che indossano, gioielli innanzitutto. In questi casi, sicuramente, ne esce la parte più creativa e divertente del nostro lavoro, per quanto impegnativa

Eh sì, una bella responsabilità!
Sì! (Ridiamo) Poi, a volte capita la star o la cliente molto nervosa, in ansia, o estremamente pretenziosa, capace di chiedere l’impossibile: in questi casi la situazione si fa davvero complicata da gestire! Altre volte, invece, ci si trova di fronte la persona assolutamente rilassata, che si gode – con noi – i momenti della creazione dell’acconciatura come dei momenti di puro relax e di pura bellezza, in tutti i sensi!

Ora che mi hai incuriosita, raccontaci qualche retroscena sulle star! Chi è stata la più insopportabile?
Non farò nomi, ma una delle star più capricciose è stata una signora, bellissima, del cinema internazionale. Ricordo che non è voluta venire nella beauty room, ma ha prenotato l’acconciatura direttamente nella sua stanza. Arrivati lì, ci ha fatto aspettare ore e, infine, nulla le andava bene… ecco, una giornata stressante! Però, a onore del vero, così come vi sono le clienti difficili, ve ne sono altrettante di meravigliose!

Per esempio, con chi hai lavorato meglio?
Su tutti con Colin Firth e la moglie Livia Giuggioli, testimonial per Chopard: squisiti! O con Wesley Snipes e la moglie Nakyung Park: una donna statuaria, di origini coreane, di una bellezza davvero particolare… Lui poi è stato insuperabile: nel backstage della cerimonia ufficiale, al momento di essere pettinato, si è messo al centro della stanza improvvisando la scena di un film in cui era lui a riprendere noi. Eccezionale e divertentissimo!

Le donne più belle che hai avuto la fortuna di acconciare?
Lo scorso anno, a Venezia, senz’altro la modella e attrice Suki Waterhouse. (ndr protagonista di “The Bad Batch” della regista iraniana Ana Lily Amirpour. Le due hanno fatto parlare di sé per la palpatina data dalla regista all’attrice proprio sul red carpet della 73^ Mostra del Cinema di Venezia). Ma anche tutte le modelle di Victoria’s Secrets, su tutte Cindy Bruna!

Federico Rigoni un veneto agli Oscar sgaialandQuando fai ritorno in negozio (La Griff a Thiene), come torni alla realtà?
No, non fraintendermi, io amo molto il mio lavoro in negozio, anzi è proprio qui che posso dare sfogo a tutto il mio estro creativo! Amo lavorare con le mie clienti e renderle come vogliono essere. Anzi, la maggior parte di loro arriva da me con la foto della star di riferimento, a cui vorrebbero somigliare per capigliatura e stile, senza rendersi conto che sono spesso già così! Io do solo loro un aiuto a definire meglio lo stile!

L’appuntamento con Federico Rigoni è al ritorno da Los Angeles, per i retroscena della cerimonia degli Oscar e per un’anteprima sui prossimi trend estivi!

Nelle immagini: Giuseppe e Federico Rigoni tra festival, vip ed eventi

CONDIVIDI
Articolo precedente#loscattodellemeraviglie: Villa Chiericati Porto Rigo
Articolo successivoH-CAMPUS: a Roncade il più grande campus europeo di formazione per l’innovazione e il digitale
Anita Busatto

Digital project manager milanese & beauty addicted, nella sua carriera si è occupata di moda, bellezza, coordinamento editoriale e web content sia su cartaceo sia su web, dove è nata la sua passione per il marketing digitale. Euforica e profonda, flessibile e rigorosa, ha fatto della leggerezza il valore cardine dell’esistenza. Da qualche anno ha sposato Vicenza per amore. Il suo vero alleato di bellezza? La city bike nera con cui attraversa – bimbo in sella – questa terra delle meraviglie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here