Come proteggere il proprio cane dai piccoli mostriciattoli quasi invisibili che possono essere un’insidia per la sua salute? Ecco i 4 parassiti dai quali proteggerlo

Ah, la Primavera: la bella stagione per antonomasia, con temperature più gradevoli e il desiderio di trascorrere il proprio tempo all’aperto con il nostro fedele amico a 4 zampe. Non c’è stagione più adatta di questa per le passeggiate fuori porta, le gite al mare o in collina. Ma il clima mite e le alte temperature si accompagnano anche al ritorno di quegli insidiosi e fastidiosi parassiti che possono essere un pericolo per la salute dei nostri animali e dai quali è bene difenderli.
Quali sono i 4 parassiti più temuti del periodo (e non solo)?
Pulci, zecche, zanzare, pappataci: facciamo un po’ di chiarezza sui rischi che comportano per il nostro animale e su come possiamo proteggerlo.

I 4 parassiti dai quali difendere il proprio amico a 4 zampe

Le pulci sono piccolissimi insetti scuri difficilmente visibili sul pelo dell’animale soprattutto se lungo o di colore scuro. Pungono il cane e possono causare importanti manifestazioni allergiche con arrossamento della cute e prurito soprattutto su schiena e fianchi. Sono veicolo di alcune malattie (Teniasi e Bartonellosi) e abitano sul cane e sul gatto, infestando anche l’ambiente domestico. Cuscini, coperte sui quali riposano i nostri amici pelosi andrebbero igienizzati con regolarità.

Le zecche, invece, sono parassiti visibili ad occhio nudo che vivono “attaccate” saldamente alla cute dell’ospite succhiandone il sangue. Anche le zecche sono portatrici di gravi malattie: qualora se ne trovi una sul nostro animale domestico, sarà buona cosa rimuoverla. Per farlo, si dovrà cercare di prenderla con una pinzetta alla base (vicino alla cute), applicando un movimento rotatorio e staccandola. In ogni caso, è sempre bene recarsi dal veterinario di fiducia.

Zanzare? Queste, purtroppo, le conosciamo tutti! È importante ricordare che non solo possono pungere ma soprattutto possono trasmettere la filaria, un parassita vermiforme che cresce nel cuore e nei grossi vasi del cane e causa, a lungo termine, gravi problemi cardiaci.

Pappataci o Flemotomi: nella Terra delle Meraviglie solo da qualche anno abbiamo iniziato a conoscere la pericolosità di questa piccola zanzarina, vettore di un parassita che causa la Leishmaniosi, una malattia pericolosa per l’animale, difficile da diagnosticare e da curare, che può essere anche mortale. Pertanto è fondamentale agire sulla prevenzione!

Cosa fare per difendere i nostri amici a 4 zampe da questi pericolosi e fastidiosi parassiti?

Non esiste un unico prodotto miracoloso che garantisca la protezione da tutte queste “bestiacce” e dalle malattie che portano, pertanto è sicuramente necessario chiedere consiglio al medico veterinario per capire cosa sia meglio acquistare e come orientarsi sul mercato, visto che in commercio c’è un po’ di tutto. Per proteggere il cane da parassiti come pulci e zecche si possono utilizzare fiale spot-on da applicare sulla cute mensilmente, collari oppure compresse da assumere per via orale. Per difenderlo da zanzare e pappataci si deve utilizzare un prodotto (fiala o collare) che abbia effetto repellente. Infine, per prevenire la Filariosi si può scegliere tra una puntura annuale, eseguita sull’animale dal veterinario, oppure una compressa da dare per bocca mensilmente nella stagione a rischio (indicativamente da aprile a novembre). E per prevenire la Leishmaniosi si deve agire su più fronti: applicare con regolarità prodotti repellenti flebotomi e tenere il cane in casa la sera e la notte (momenti in cui i pappataci pungono di più) sono le cose più importanti, ma c’è anche la possibilità di vaccinare il proprio piccolo amico, previa valutazione con il medico per capire i pro e i contro.

Per finire non dimentichiamo che cani e gatti hanno bisogno di prodotti differenti e che quello che va bene per i primi non va bene per i piccoli felini di casa!
Ma poi, una volta protetti, sarete subito pronti per uscire ad esplorare a sei zampe la Terra delle Meraviglie!