Qualche giorno fa mi è stato recapitato un pacco, preceduto da una breve mail misteriosa. A chi non piacciono le sorprese? Beh, io le amo. Chi mi segue su Instagram, avrà già intuito a cosa mi riferisco.

Il contenuto: una piccola graziosa scatola richiusa con un morbido cordoncino rosso. Apro curiosissima e…chi vi ha detto che vado pazza per i fiocchi e che, se potessi, sceglierei solo abiti con questo dettaglio? E chi vi ha detto che sono letteralmente pazza di un accessorio che in un certo senso è la variante maschile del fiocco e che -finalmente- sta tornando alla ribalta? Mmm, effettivamente tra Instagram e qualche post sul blog, forse, non era difficile intuirlo!

TOOSUITS

 Un elegante, grintoso, vivace, colorato papillon, o bowtie, se preferite i termini anglosassoni.  Tutto per me. A pois, adoro anche la fantasia. Se pensate che sia rimasta un po’ delusa dal contenuto, vi sbagliate di grosso. Giulio sta riscoprendo questo accessorio e, come me, lo apprezza molto; in più, aldilà dell’ utilizzo maschile o femminile, per me rappresenta un dono preziosissimo, non solo perchè vi è stata della cura ed una speciale attenzione da parte di chi me l’ha confezionato, impacchettato e spedito, ma perchè il papillon TOOSUITS racconta una storia. Come piace a me, come faccio da sempre nel blog e nei miei diari privati o in quella bozza di libro che ho cominciato a scrivere qualche anno fa.

df43905d-f317-4c3b-b5a1-72fdcf0a5dd2

Ma cos’è  TOOSUITS?

TOOSUITS nasce a Torino dall’ idea di Giuseppe Spezzano e Tommaso Ferrò, due giovani imprenditori con alle spalle una brillante carriera professionale. Intuendo che la moda è ciò che noi viviamo di essa, Giuseppe e Tommaso vedono nei loro accessori un potenziale senza limiti di genere o di tempo. Utilizzano i migliori materiali, senza porre alcun limite alla ricerca dei più alti standard di prodotto e di servizio. Ecco, Toosuits è un market place di accessori di alta sartoria, con servizi al cliente unici.

Ed ora vi spiego perchè il papillon di TOOSUITS racconta davvero una storia e per farlo vi mostro il progetto nato dalla collaborazione tra TOOSUITS e NAAA Onlus.

NAAA (Network Aiuto Assistenza Accoglienza) Onlus è un’associazione fondata da genitori adottivi nel 1993. Lo scopo dell’associazione, che oggi è presente su tutto il territorio nazionale con tredici sedi ed opera in ventuno Paesi nel mondo, è di dare una famiglia ad un bambino che ne è privo, scoraggiando ogni tipo di scelta basata su criteri come la provenienza, l’etnia o i costi procedurali. NAAA si occupa anche di cooperazione internazionale: le attività si rivolgono a tutti i bambini che vivono in condizioni di difficoltà e privazioni, sia attraverso interventi a favore di minori ospiti di istituti che all’interno del nucleo familiare d’origine. Ci sono poi i sostegni a distanza, che hanno lo scopo principale di prevenire l’abbandono di minori e permettono al bambino di continuare a vivere nel proprio Paese di origine.

naaa-onlus

L’acquisto di un Papillon regalerà il sostegno alimentare ed un ambiente accogliente ad un bambino in Congo per dieci giorni. Acquistando un papillon TOOSUITS si  sceglie di far parte di un movimento che porta con orgoglio il vanto di aver fatto un passo verso un mondo migliore. E, visto che l’accessorio sta spopolando, il prezzo è davvero molto friendly, la qualità ottima e S.Valentino alle porte…beh, io un’idea ve l’ho data!

Vi consiglio poi di farvi una bella navigatina nel sito www.toosuits.it non solo perchè è davvero ben fatto ed accattivante, ma perchè potete trovare altri stilosi accessori, per un regalo a voi stessi o ad amici decisamente non banale e di qualità.

Come al solito spero di avervi incuriosito e di avervi dato qualche spunto, io sto pensando a come utilizzare il papillon quando non lo userà GIulio  😉 . Ecco tutti i riferimenti di TOOSUITS, basta cliccare sopra ai diversi canali:  Facebook – Instagram  Sito web ufficiale 

Ed ora mi addentro nella mia cabina armadio e vado a studiarmi un po’ di idee stilose 😉

#prendilasgaia e condividi sui social il tuo papillon TOOSUITS con l’hashtag #raccontaunastoria !

Gaia

TOOSUITS

 

Articolo precedenteAngie’s: storia di un successo tra gioielli e biberon.
Articolo successivoLa Maremma val bene un week-end!
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.