San Giorgio Cafè è il nuovo progetto voluto dalla Fondazione Cini nell’ambito delle attività di valorizzazione dell’Isola di San Giorgio. Progettato da D’Uva con la collaborazione con Filippo La Mantia, è l’unico luogo di ristoro pubblico dell’isola.

Erano già molteplici le occasioni d’incontro con l’arte e la cultura offerte al visitatore dellIsola di San Giorgio Maggiore a Venezia, l’architettura palladiana della Basilica di San Giorgio Maggiore, con i dipinti del Tintoretto; il complesso monumentale con gli interventi di Buora e Longhena e più recentemente di Michele De Lucchi; le sedi de Le Stanze del Vetro e del Centro espositivo “Le Sale del Convitto”; lo Squero, antico cantiere per la costruzione e riparazione delle imbarcazioni tipiche veneziane, trasformato in Auditorium.
Spazi straordinari della Fondazione Giorgio Cini, prestigiosa istituzione culturale, nota in tutto il mondo che ha per statuto la missione di valorizzare l’Isola di San Giorgio Maggiore. Dal 2019 l’offerta dell’Isola si è arricchita di un nuovo spazio riservato all’arte della cucina e alla cultura gastronomica italiana: il San Giorgio Cafécon Filippo La Mantia.

Il San Giorgio Café con Filippo La Mantia è l’unico luogo di ristoro sull’Isola di San Giorgio e offre 80 coperti – di cui una cinquantina nel dehors – in uno spazio rinnovato e accogliente, accanto alle mura benedettine della Fondazione, direttamente sul bacino di San Marco, con una suggestiva vista sulla darsena dell’Isola e sulla Riva degli Schiavoni.
 
Lo spazio è contemporaneamente bar, café, bistrot e ristorante e offre diversi servizi, tutti i giorni tranne il mercoledì, a partire da una ricca colazione, servita dalle 10 del mattino per poi proseguire con la cucina, aperta tutto il giorno, fino alla cena, disponibile nei giorni di venerdì e sabato, e su richiesta per eventi speciali. Il San Giorgio Café  è un nuovo luogo d’incontro per l’aperitivo in città: la suggestione delle luci lagunari al tramonto è assicurata, credeteci!
 
Il San Giorgio Café completa l’esperienza del visitatore sia esso turista, appassionati d’arte e arte culinaria e la rende un’esperienza unica e generosamente sensoriale: ogni particolare, dagli arredi, all’illuminazione, alla scelta delle apparecchiature, all’uso dei colori è stato accuratamente studiato. Gli interni contribuiscono a questa armonia lasciando all’atmosfera veneziana, agli scorci visuali sia verso San Marco e la riva degli Schiavoni sia verso l’interno il ruolo di primo attore. Ecco quindi che design e colore, materiale e texture si mescolano con equilibrio in una ricetta fatta di accoglienza e grazia, tradizione e innovazione.


 
Il San Giorgio Café propone un servizio di alto livello che prevede anche la valorizzazione delle risorse veneziane: la cucina di La Mantia, che ritiene fondamentali le materie prime, accoglie anche i prodotti della cantina dei monaci benedettini di San Giorgio.  
Il cuoco Filippo La Mantia è famoso per la sua cucina ricca di sapori, profumi e sentimento, ma anche per l’accoglienza che riserva ai suoi clienti: “Mi piace l’idea di poter ricreare a San Giorgio un’atmosfera di altri tempi, quelli in cui il cuoco offriva prodotti di stagione e l’oste ti accoglieva recitando il menù; così come desidero proporre un ambiente rilassato dove gli ospiti si possano sentire come a casa.

Il locale ha proposto uno speciale menù ispirato alla nuova Sound Experience che è possibile (e consigliatissimo) vivere alle vicine Vatican Chapels, se volete approfondire vi lasciamo qui tutte le info rilinkandovi il nostro articolo dedicato:

ORARI E SERVIZI SAN GIORGIO CAFÉ

Lunedì, martedì, giovedì e domenica dalle 10:00 alle 19:00
Venerdì e sabato dalle 10:00 alle 22:00
Chiusura il mercoledì
È possibile prenotare direttamente sul sito www.sangiorgio.cafe

Come arrivare a San Giorgio con i trasporti pubblici
Vaporetto Linea 2, fermata “San Giorgio” Da San Zaccaria (3 minuti ca.) Da Ferrovia (45 minuti ca.) Da Piazzale Roma (40 minuti ca.) Dal Tronchetto (35 minuti ca.) Maggiori informazioni e orari: www.actv.it

INSTAGRAM 

FACEBOOK