Perpetua supera gli 8 step previsti per entrare nel Design Store del MoMA di New York. Un altro grande riconoscimento per il Made in Veneto.

Vi ricordate quando nei mesi scorsi vi abbiamo parlato dell’ingresso ufficiale dei venetissimi Moon Boot nel sacro tempio del MoMA di New York, aggiudicandosi un prestigioso posto nella collezione permanente? Se vi era sfuggita la news, provvediao subito a rimediare!

Il Moon Boot made in Veneto nella collezione del MOMA di New York

A fare compagnia all’iconico scarpone da neve che ammicca allo Spazio, arriva una nostra cara, vecchia conoscenza: Perpetua la matita, e anche qui vi rinfreschiamo la memoria con il nostro articolo di giugno 2016 in cui vi parliamo della straordinaria idea innovativa dell’imprenditrice vicentina Susanna Martucci.

Perpetua la matita: l’idea made in Veneto con menzione d’onore

 

Ebbene, è notizia recente che anche Perpetua la matita troverà spazio al MoMA, dopo avere superato 8 rigidissimi step di selezione. Perpetua farà parte del Design Store dell’iconico museo sulla 53esima. Per fare parte dello store, ogni oggetto deve essere coerente sia con la collezione permanente del museo che con le mostre temporanee e deve rispondere a criteri come la capacità di innovare dal punto di vista dei materiali, della funzionalità e della tecnologia, inoltre deve essere educativo per i più giovani ed iconico.

Perpetua non è una semplice matita: è fatta solo di 15 grammi polvere di grafite, senza legno nè colle aggiuntive. Perpetua la matita è una vera rivoluzione nel mondo della scrittura perché con Perpetua, per la prima volta, viene utilizzata polvere di grafite riciclata che, abbinata ad uno speciale legante, acquisisce durezza, resiste agli urti e non sporca le mani. Perpetua è un brevetto registrato di prodotto e di processo produttivo ed è l’unica matita 100% made in Italy.

Che dire, congratulazioni da tutte noi a Perpetua per questo nuovo, prestigioso traguardo. Siamo certe non mancheranno ambiziosi sviluppi per la nostra matita preferita, che abbiamo avuto il piacere di personalizzare negli anni scorsi con il nostro mitico hashtag #PrendilaSgaia!

 

Articolo precedente19.94: il nuovo ristorante a Padova di Chef Stefano Agostini
Articolo successivoConvivio Zorzettig: al Relais La Collina il vino incontra la cultura
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.