People Branding: 10 leggi e 10 casi per aziende in via di innovazione. Ecco il libro che racconta l’innovazione con la voce delle aziende mettendo al centro il cliente, la rete, la strategia dinamica e il gioco

La redazione di Sgaialand lavora ogni giorno perché le eccellenze della Terra delle Meraviglie, con quel suo tessuto di persone, imprenditori e imprese che fanno innovazione, emergano e vengano conosciute. People Branding: 10 leggi e 10 casi per aziende in via di innovazione è un libro che racconta proprio l’innovazione con la voce delle aziende mettendo al centro il cliente, la rete, la strategia dinamica e il gioco.
Gli autori Cristiano Nordio e Gianluca Fiscato hanno scelto come punto di osservazione per l’innovazione non la tecnologia, l’organizzazione o i processi produttivi ma il modello di business, ovvero come funziona o dovrebbe funzionare un’azienda. In altre parole l’attenzione si sposta su aspetti come il cambiamento e l’innovazione legati, ad esempio, ai meccanismi che creano valore per il cliente, alla comunicazione, alla commercializzazione e/o alla distribuzione.

People Branding: 10 leggi e 10 casi per aziende in via di innovazione libro intervista sgaialand magazine nadia panato

Oppure a quelli che generano costi e ricavi, oppure ancora al brand. In queste aziende, definite “in via di innovazione”, imprenditori e manager hanno percorso la via dell’innovazione cercando di capire come generare e consegnare al cliente il miglior valore possibile massimizzando la sua esperienza.
Noi abbiamo letto People Branding agli albori della sua uscita, e ci hanno colpito i disegni sparsi nei vari capitoli. Vien voglia di leggerli e capirli, ed è così che ci si ritrova ad immergersi nelle storie delle varie aziende. Si passa da Francesca di Pesopiuma Bijoux e dalla sua micro-impresa di gioielli, da Paolo di Sac Serigrafia e dalla sua serigrafia in un mondo fatto di scelte imprenditoriali comuni a tanti. È un libro che spazia dal turismo con Ca’ de Memi alla meccanica di Anodica. E ancora, da un’azienda di poche persone come Almot a quella di oltre un centinaio come Galdi. Da Ditre che ha affrontato il ricambio generazionale a Wander Jack che è appena nata. E infine da Bizen che opera in un settore innovativo ed espansione – il web – a Gruppo Perale che invece vive uno dei settori più in crisi e tradizionali come l’edilizia.

Ecco che People Branding: 10 leggi e 10 casi per aziende in via di innovazione ci mostra una fotografia del nord-est che ha come filo conduttore le storie di imprenditori e manager che hanno deciso di sperimentare, cambiare, testare. I protagonisti sono loro, che si mettono in gioco in prima persona e vengono chiamati per nome. E ogni storia si conclude con un punto di vista e una riflessione sulla transizione che la nostra Terra delle Meraviglie sta vivendo.

Con People Branding la scoperta è tripla: da un lato 10 bellissime storie, dall’altro 10 punti di vista su cui riflettere e infine un metodo nuovo per fare business modeling, il business model journey. Un viaggio che parte dal cliente e dalla sua esperienza mettendo al centro suoi bisogni, sul quale sviluppare nel dettaglio la proposta di valore, le politiche di canale e di gestione della relazione con il cliente e di conseguenza anche le micro-azioni da attuare per raggiungere gli obiettivi strategici ed economici. Il tutto lasciando largo spazio alla gamification, un approccio al lavoro giocoso che lasci spazio all’ascolto e al pensiero laterale, per creare contesti di sperimentazione e stimolare azioni, reazioni e risposte.
Non resta che prendere carta, penna e post-it e ripensare le nostre imprese, in viaggio verso l’innovazione!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here