valle dei mulini
Vi ricordate quando un anno fa  la nostra contributor Simona ci ha parlato di Mossano (VI)  e della Valle dei Mulini? No? Niente paura, ecco il suo post in cui si parla anche di Mossano! Oggi parliamo nuovamente di questa affascinante location, che il prossimo 4 giugno vedrà la valle in festa! Tengo particolarmente a parlarvi dell’evento perchè mi è stato segnalato da Elisa, la nostra cineblogger veneta, che, non solo abita proprio in questa perla vicentina, ma sarà molto attiva nell’evento contribuendo all’organizzazione e cantando nel celebre Coro Magnificat.
valle dei mulini

Mossano celebra la Valle dei Mulini

Sabato 4 giugno 2016 a Mossano si terrà la  “Giornata per la Valorizzazione della Valle dei Mulini”, il sito più caratteristico ed importante del piccolo paese dei Colli Berici. La Valle dei Mulini è oggetto di studio e conservazione storico naturalistico già da qualche anno da parte degli abitanti e di studiosi affascinati dalla varietà di elementi che ed offre una zona ricca di storia e natura sconosciuta ai più.
Mossano si estende per quattordici chilometri quadrati su collina e pianura. Il paese è conosciuto per la Grotta di San Bernardino, sede di un efferato eccidio nel ‘500 e luogo di ricerca continua, per le Prigioni, antico palazzo e posto di guardia sorto su cavità naturali, e infine la Villa di Montruglio, costruita tra il XVII e XVIII secolo dalla famiglia Arnaldi e di proprietà ora della famiglia Camerini.
valle dei mulini
Meno conosciuta, ma negli ultimi anni molto frequentata, è la Valle dei Mulini, in Via Calbin. Di origine medievale, i dodici mulini sono stati la base di sostentamento per le famiglie di Mossano. Sin dalla loro nascita, vengono alimentati da un corso d’acqua, lo “Scaranto”, fatto deviare per muovere le ruote dei mulini per la macina di mais e frumento. Le ruote dei Mulini di Mossano funzionano per la caduta dell’acqua, e non a spinta come in altre zone rurali. I mulini sono stati dismessi negli anni sessanta, all’inizio della forte emigrazione che ha colpito il paese verso le nazioni europee confinanti.
valle dei mulini
Da qualche decennio, i Mulini di via Calbin vengono lentamente restaurati e recuperati. Il sentiero che li unisce è percorribile a piedi partendo dalla Fontana (inizio di via Barre) e termina con il Mulino Dalla Pozza, nella parte più a sud di via Calbin, e sede di alcune feste della Pro Loco di Mossano.
valle dei mulini
Sabato 4 giugno sarà quindi la Valle dei Mulini ad essere protagonista di una giornata dedicata allo studio e conoscenza di una realtà da rivalutare e mantenere viva.
Si parte dalle ore 10.00 con una conferenza, presso l’Azienda Agricola Pegoraro (via Calbin, 24), con il saluto del Sindaco di Mossano, Giorgio Fracasso, e del Pres. Della Pro Loco di Mossano, Giorgio Vaccherelli: la giornata è realizzata in collaborazione con FAI – Fondo Ambiente Italiano e l’Ordine degli Architetti P.P.C. della provincia di Vicenza, che interverranno sulla gestione del patrimonio culturale (FAI – Arch. R.F. Grandi e Arch. A. Doro), la pianificazione territoriale tra passato e presente (Arch. R. Toffano), il paesaggio (Arch. M. Fantin e Arch. P. Boaria), architettura e paesaggio (Arch. D. Peruzzo e Arch. P. Baù), il restauro di un mulino (Arch. S. Campesato, Arch. S. Frigo, Arch.  A. Contin). Seguirà un rinfresco con prodotti locali e la visita alla Valle dei Mulini.
valle dei mulini
Nel pomeriggio a cura della Pro Loco di Mossano, ci saranno dei laboratori didattici (ore 15 – 17) volti all’approfondimento della vita nei mulini: grandi e piccoli potranno comprendere ad esempio il sistema delle rogge, i mestieri di una volta, il filò e la fola veneta.
A conclusione dei laboratori, ci sarà la premiazione del Logo della Valle dei Mulini creato dai bambini della scuola elementare di Mossano, simbolo che rappresenterà la valle per le prossime attività ed eventi di promozione (alle 17).
La giornata si concluderà nella chiesa parrocchiale di Mossano (via Garibaldi) con il concerto di Coro Magnificat e l’orchestra da camera Fraglia dei Musici, alle ore 18.30. Verrà eseguito l’inconsueto “Stabat Mater” di Tommaso Traetta, per soli coro e orchestra, poco conosciuto ed eseguito, perla del barocco italiano. Verranno eseguiti altri brani per coronare una giornata di natura, la madre di ogni arte, di De Marzi, Rutter, Lanaro, Miserachs, Molfino: la direzione di Coro Magnificat e Fraglia dei Musici è del M° Enrico Zanovello, docente al conservatorio di Vicenza e organista, clavicembalista e concertista internazionale.
valle dei mulini
La conferenza del mattino è un seminario di aggiornamento professionale con credito formativo per gli iscritti all’ordine degli architetti, aperta al pubblico.
Tutte le attività della giornata sono ad ingresso gratuito.

Per maggiori informazioni e avere ulteriori dettagli sulla giornata, è possibile contattare la Pro Loco di Mossano al numero 347 2914152 e sulla pagina Facebook dedicata

#prendilasgaia

Gaia

Articolo precedenteRUN FOR IOV direzione New York
Articolo successivoAlberta Florence: nuova collezione ispirata al Veneto
Founder del progetto veneto Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative, Docente all' Università IUSVE dei corsi " Psicologia del Marketing e dell'Advertising" e " Influencer Marketing". Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Promozione Sociale #UnitiInRete, impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un comunicatore con cui condividere la sua passione per la comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.