Illustri Festival 2024 è molto più di una semplice mostra: è un viaggio attraverso la creatività contemporanea, un’occasione per esplorare e comprendere meglio il mondo che ci circonda. Segnate le date sul calendario e preparatevi a essere ispirati!

Preparatevi a un’estate di creatività e riflessione artistica nell’elegante città di Vicenza: dal 28 giugno al 29 settembre 2024, la città ospiterà la sesta edizione di Illustri Festival, un evento biennale che trasforma il centro storico in una brillante esposizione di arte contemporanea. Illustri Festival è un evento che coinvolge tutta la comunità, dai residenti ai visitatori internazionali, unendo persone di ogni età attraverso l’amore per l’arte. Con il patrocinio dell’Associazione Illustri e del Comune di Vicenza, in collaborazione con Gallerie d’Italia, il festival continua a essere un punto di riferimento per il mondo dell’illustrazione italiana.

Quest’anno, il festival si propone di esplorare la “complessità” del mondo moderno attraverso l’illustrazione: il tema di questa edizione è infatti “Disegnare la complessità” e vuole invitare il pubblico a riflettere sulle intricate dinamiche della nostra società. Oltre 150 artisti esporranno 700 opere in 15 diverse location, tra cui le Gallerie d’Italia, Palazzo Thiene e la Basilica Palladiana.

L’Illustrissimo di questa edizione è Javier Jaén, illustratore di fama internazionale il cui lavoro sarà esposto alle Gallerie d’Italia. Con una carriera che include collaborazioni con The New York Times, The New Yorker e National Geographic, Jaén è noto per il suo stile concettuale, che spesso incorpora elementi giocosi e provocatori.

Palazzo Thiene ospiterà invece la mostra collettiva “AI AM – Disegno dunque sono”, che affronta il tema dell’intelligenza artificiale attraverso 98 autoritratti di artisti come Camilla Falsini e Lorenzo Mattotti. La mostra, curata da Isabella Bersellini e Francesco Poroli, offre una riflessione sulla creatività umana in un’epoca dominata dalla tecnologia.

Un’altra novità di questa edizione è l‘Illustri Hub nella Basilica Palladiana, un centro creativo aperto a tutti coloro che vogliono dare sfogo alla loro immaginazione. Qui il pubblico potrà partecipare a workshop, assistere a podcast dal vivo e ammirare installazioni realizzate da giovani talenti emergenti. L’Hub sarà il cuore pulsante del festival, un luogo di incontro e scambio di idee.

Per chi desidera saperne di più sul programma e sugli eventi, è possibile consultare il sito www.illustrifestival.com o visitare l’ufficio all’hub del Cinema Odeon in Corso Palladio.

Articolo precedenteCantina Gorgo: eleganza e innovazione architettonica
Articolo successivoJeanne Baret: il nuovo brand veneto per la donna avventurosa e dinamica
Vicentina di origine, padovana da lunga data, gira il Veneto in lungo, largo e obliquo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, co-dirige la storica agenzia di creatività pubblicitaria Caratti E Poletto, è Docente di Psicologia del Marketing & dell'Advertising all'Università IUSVE a Venezia e Verona, e insegna al Master Food & Wine 4.0. Ha portato il format internazionale Fuckup Nigts a Padova, di cui è licenziataria e organizzatrice. Sposata con Giulio e mamma di Cecilia, è anche speaker, ospite e presentatrice di numerosi eventi. Info utili: non levatele la cioccolata di mano.