Sotto i portici di Piazza San Marco, una chicca non nota a tutti e che non potevamo non segnalare ai lettori di Sgaialand: il Negozio Olivetti, opera del celebre architetto Carlo Scarpa e scrigno di cimeli che hanno fatto la storia.

 

ll FAI – Negozio Olivetti di Venezia è un piccolo locale a due piani ubicato in Piazza San Marco, commissionato nel 1958 da Adriano Olivetti all’architetto Carlo Scarpa. Dopo aver perso per anni la sua funzione originale, il 20 aprile 2011 il Negozio è stato riaperto dopo un attento restauro filologico, che ne ha restituito i colori, gli arredi e la collezione di macchine Olivetti originale. Le Assicurazioni Generali, che ne mantengono la proprietà, l’hanno affidato al FAI – Fondo Ambiente Italiano, che, dopo averne curato il restauro, si occupa del suo mantenimento e ne assicura la fruizione al pubblico.

Il FAI ha scelto di restituire al Negozio la sua vocazione originaria,  quella di showroom dei prodotti Olivetti. Grazie alla recente donazione al FAI da parte di Olivetti di un gruppo di macchine da scrivere e da calcolo storiche, è stata riallestita l’esposizione degli anni Cinquanta/Sessanta. Tra i modelli presenti, anche la celebre macchina da scrivere portatile Lettera 22, che verrà esposta al MOMA di New York insieme alla Lexikon 80 e alla calcolatrice scrivente Divisumma 24, tutte opere del designer emiliano Marcello Nizzoli.

Per gli iscritti al FAI, la visita è gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here