Croazia, Istria. Tornano le Giornate della sogliola, fino al 26 novembre 2017

  

È in autunno che nell’Adriatico si pescano le varietà più pregiate della sogliola bianca, un’autentica prelibatezza dell’Istria nord occidentale. Per questo fino al 26 novembre 2017, a Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie si svolgono le Giornate della sogliola. Un’occasione unica per degustare piatti tradizionali della cucina istriana e ricette innovative proposte dagli chef locali, rigorosamente a base di sogliola.

Prodotto tipico di questo territorio, la švoj”, come gli istriani chiamano la sogliola, conquista il cuore e il palato di quanti, abitanti e turisti, ogni autunno attendono le Giornate della sogliola nelle 4 perle dell’Adriatico: Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie.

La sogliola è una vera e propria fonte d’ispirazione per i cuochi istriani che per un mese e mezzo si sfidano a colpi di creatività e passione per realizzare i numerosi menù da offrire agli ospiti. Portate a base di sogliola, sofisticate creazioni culinarie che permettono di assaporare il pesce abbinato a diversi altri prodotti locali della zona, in primis l’olio di oliva e i vini.

Anno dopo anno le Giornate della sogliola sono diventate uno dei simboli dell’Istria nord occidentale. Lo confermano da una parte i numerosi visitatori, dall’altra l’adesione numerosa dei ristoranti e trattorie del posto.

giornate della sogliola

Menu a base di sogliola

Sono 16 i locali che aderiscono alle Giornate della sogliola, a Umago: Buščina, Maruzzella, Melon, Nono, Porto Salvore, Rustica, Toni, Villa Vilola e Zlatna Vala; a Buie: Bassanese, Igor, Lux Casinò Hotel Mulino, Sergio e Stari Kaštel; a Cittanova: Nino e San Benedetto.

I piatti spaziano tra ricette tradizionali e abbinamenti innovativi. Tra gli antipasti, ad esempio, si potranno assaggiare: Sogliola marinata in succo di agrumi ed erbe aromatiche di Maruzzella, Filetto di sogliola cotto su letto di insalata con rucola, pomodoro e agrumi di Toni, Tartare di sogliola con frutta tropicale di Porto Salvore, Carpaccio di sogliola marinato in succo di arancia e olio di oliva, su letto di insalate a foglia con pomodorini e fichi di Igor, Zuppa di sogliola di Melon.

Tra i primi, da provare Gnocchi di zucca con sogliola e canestrelli di Nono, Ravioli farciti con ricotta fresca e spinaci, sogliola affumicata, crema alla barbabietola, nasturzio di Stari Kaštel, Pasta Fuzi ai tartufi con nero di seppia e sogliola di Buščina, Tagliatelle verdi con sogliola di Villa Vilola, Orzotto ai gamberetti e sogliola di Nino.

Tra le proposte dei secondi piatti: c’è Rustica con Sogliola all’istriana, San Benedetto con Filetto di sogliola in salsa di arancia con polenta, Zlatna Vala con Filetto di sogliola in salsa ai tartufi con bietola alla dalmata, Sergio con Sogliola alla mugnaia con funghi porcini e polenta croccante e ancora il Lux Casinò Hotel Mulino con Involtino di sogliola cotto al forno su letto di purè di zucchine con scaglie di tartufo istriano.
Il Dolce alla sogliola fatto in casa di Bassanese conclude il menu con un dessert di sicuro effetto.
Le strutture hanno predisposto menu fissi molto diversi tra loro, naturalmente per le pietanze proposte, ma anche dal punto di vista della spesa, la varietà di prezzi infatti permette a tutti di scegliere il locale più giusto per le proprie esigenze. 

Non solo gusto per le Giornate della Sogliola, anche mare cristallino e borghi affascinanti per un week-end autunnale alternativo.

Coste chilometriche e spiagge accarezzate da un mare cristallino, villaggi di pescatori che colorano l’entroterra e affascinanti borghi ricchi di cultura e storia. Siamo in Istria, nella parte nord occidentale, quella più vicina al confine italiano, dove sorgono 4 perle dell’Adriatico: Umago, Cittanova, Verteneglio e Buie. Un territorio ricco di meraviglie naturali, una tradizione culinaria che gode dei prodotti locali, strutture di lusso e comfort con centri benessere all’avanguardia: tutto questo assicura una vacanza all’insegna di cultura, wellness e buona cucina. Un ventaglio di colori, profumi e sapori!

Info: Comprensorio turistico di Umago, Cittanova, Verteneglio, Buie www.coloursofistria.com

 

Articolo precedenteIl Marrone di Combai, delizia e tradizione secolare
Articolo successivoLa Posta di Sgaialand: cosa significa vivere una storia a metà?
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.