La nostra Psicologa Giulia Disegna risponde ad una lettrice che subisce il calo del desiderio sessuale. Cosa fare per salvare la coppia (e non solo)?

Cara Giulia,
mi ritrovo a scriverti in una pausa dal lavoro che mi sta davvero soffocando, tanto che mi sento veramente troppo stressata. Ma il mio problema è un altro: mi sembra di soffrire di un calo del desiderio sessuale. Sto con il mio compagno da cinque anni ormai e la nostra vita intima è sempre stata appagante. Ma da circa due mesi a questa parte non sono più minimamente interessata. Lui mi piace ancora ma non trovo proprio la forza per avere rapporti. Sono stanca e svogliata. Significa che non lo amo più? Che sia arrivato il momento di lasciarci? Lui vorrebbe che io ci fossi di più ma mi sento sempre troppo stanca e carica di pensieri per lasciarmi andare. Cosa dovrei fare?
Sara”

Ciao Sara!
Per prima cosa, mi sento di rassicurarti: il calo del desiderio sessuale non indica direttamente la fine di un amore. È vero che il sesso è una componente fondamentale del rapporto ma la momentanea perdita del desiderio non è l’unico indicatore. Quindi mettiamo in ordine le cose: non desiderare in un certo periodo della vita il proprio compagno non vuol dire non amarlo. Magari fosse così semplice e lineare!
In seconda battuta, controlla i livelli ormonali. A volte il calo del desiderio sessuale dipende da squilibri degli ormoni che decidono di celebrare la primavera scompensandosi. Ma non ti preoccupare, c’è la soluzione anche per questo e il tuo medico di fiducia ti può dare le giuste informazioni del caso.
Il calo del desiderio sessuale può avere una molteplicità di cause e può essere di vario genere. Può essere globale e quindi collegato a tutte le forme di espressione ma può anche essere limitato ad un’attività sessuale specifica.
Ma soprattutto sapevi che può essere un effetto secondario? La prima cosa che mi scrivi riguarda proprio il fatto che il tuo lavoro ti sta soffocando. Coincidenze? Non credo proprio! Il calo del desiderio può non essere sintomo di un disturbo del desiderio sessuale anche perché da ciò che dici prima le cose stavano andando bene e la situazione è peggiorata negli ultimi due mesi.
Mi stai dunque parlando di un problema situazionale: lo scarso desiderio sessuale è presente con un solo partner o solo in determinate circostanze ambientali, prima mi sembra non accadesse. Lo stress ad esempio è uno degli arcinemici dell’amore e dell’intimità. E spesso la soluzione, può dipendere da tutta un cambiamento dello stile di vita, ma anche imparare a comunicare bene con il partner può aiutare.
L’intimità non si limita solo all’atto fisico ma è anche tutto il corollario passione iniziale, infatti, può essere risvegliata immaginando il sesso, parlandone.
Comunica con il tuo compagno per aumentare l’intimità tra voi e tenere la tensione sotto controllo e soprattutto prendilasgaia: individua le principali fonti di stress nella tua vita e segui i passaggi necessari per trovare una routine più equilibrata.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here