Da stasera per 4 puntante in onda su Rai Uno la fiction Di padre in figlia, girata in Veneto e che racconta le storie di due famiglie di grappaioli bassanesi

Una serie girata nella Terra delle Meraviglie, Di padre in figlia, con protagoniste due famiglie immerse nel mondo della grappa.
La maggior parte delle scene sono state girate a Bassano del Grappa, mentre alcune nelle vicine cittadine di Marostica, Costabissara, Schiavon, Montegalda, Crespano, Breganze e Fara Vicentino.
La fiction Di padre in figlia, che andrà in onda da stasera per 4 puntate su Rai Uno, è diretta dal regista Riccardo Milani, e vede nel cast attori del calibro di Alessio Boni e Cristiana Capotondi che, durante le riprese, hanno distillato con le caldaiette del fondatore della celeberrima Distilleria Poli, Gio Batta.

Di padre in figlia sgaialand magazine ilaria rebecchi, rai uno distilleria poli fictionNell’ottobre del 2015, la Poli Distillerie ha concesso gli spazi della distilleria artigianale per consentire le riprese della fiction, accogliendo la troupe per due settimane.
Il regista, infatti, cercava una distilleria artigianale coerente con il periodo storico della serie, ambientata dal 1958 agli anni ‘80.
Ma, come si vedrà nelle varie puntate, l’insegna della Poli Distillerie, visibile nel trailer, è stata sostituita con il nome della famiglia protagonista “Distilleria Franza & Figli” destando la curiosità dei passanti.

Di padre in figlia racconta la storia della famiglia Franza, una famiglia patriarcale veneta che attraversa i grandi cambiamenti storici che hanno portato le donne a lottare per guadagnarsi la parità e i diritti civili.
Una storia italiana, anzi veneta, di emancipazione femminile ed imprenditoria, con nel cast figurano anche Alessandro Roja, Domenico Diele, Matilde Gioli, con la partecipazione della vicentina Francesca Cavallin e di Stefania Rocca, nelle vesti di madre premurosa succube di un marito dispotico.

Noi siamo curiose, e voi?

LASCIA UN COMMENTO