La ex fidanzata del tuo lui è troppo “presente” nella vita di coppia? Si tratta di paranoia per eccesso di gelosia o c’è un reale pericolo dietro l’angolo? Risponde la nostra Psicologa

Cara Giulia,
sto uscendo con un ragazzo meraviglioso. Mi piace tantissimo, le cose sembrano andare molto bene, abbiamo una grande sintonia e iniziamo a pensare di poter arrivare a quel “qualcosa di più” che non avevo più pensato possibile.
Se non fosse per la spina nel fianco: la sua ex fidanzata. Che in realtà c’è sempre stata, nel senso che lui ci tiene a restare suo amico. Ma lei si comporta in modo tutt’altro che amichevole: dal soprannome che continua a dargli, allo sbracciarsi e baciarsi come se non ci fosse un domani, dai mille messaggi vocali, al fatto che lui è magicamente diventato “l’unica persona al mondo che la capisce e che la aiuta in questa vita di drammi”. Parole testuali.
Ora, dimmi, come posso eliminarla dalla sua vita senza passare per la stronza di turno? E come mai lui non sente la necessità di allontanarla?
Silvia

Cara Silvia, in effetti mi sembra che la situazione sia logorante. E non solamente per le moine della ex del tuo ragazzo ma soprattutto per il fatto che questo tuo ragazzo, dalle tue parole… non c’è! Sembra quasi che non ci sia, da parte sua, un’evidente presa di posizione rispetto alle ingerenze ed al dilagare della ex fidanzata di lui. Come mai?
A volte non occorrono i gesti eccessivi: le scenate, o gli atteggiamenti da str**** lasciali pure alla ex. Un motivo per il quale si può pregiare di questo prefisso ci sarà, no?

Le ex (e gli ex, in modo equo) possono essere una categoria particolare, possono non accettare quel prefisso per mantenere nel loro intimo un posto privilegiato per il nostro partner che viene vissuto come ancora presente e “facente funzione”. Insomma, non hanno ancora affrontato il loro lutto, non hanno ancora elaborato la fine della relazione e zompano all’idea che questa relazione non sia mai finita ma che abbia semplicemente cambiato nome. E di fatto impediscono che cambi anche nel mondo reale, comportandosi “come se fossero ancora insieme”.
Ma questo è un percorso che deve fare la precedente e l’unica cosa che puoi fare è augurarle ogni bene. Sembra però che il sospetto cada sul tuo ragazzo, quando mi chiedi “come mai lui non sente la necessità di allontanarla?

Il dubbio è che la vecchia fiamma non sia poi così vecchia e che ci sia ancora un interesse. Diciamoci subito che in alcuni rari casi, tra due persone che si sono amate e frequentate a lungo è possibile rimanere amici. Non è la norma ma può accadere, senza particolari conseguenze o significati nascosti.
Nel tuo caso non specifichi per quanto tempo la relazione precedente sia durata. Da quanto detto sembrerebbe che avesse dei contorni che vanno dall’affetto al supporto, quando la nefasta ex fidanzata dice che questo ragazzo è l’unico che la capisce e che l’ha aiutata.

Mi sembra che gli abbia dato non solo il ruolo di compagno ma anche di salvatore. E questi ruoli, essere i salvatori di qualcuno, danno un boost di autostima non indifferente e che difficilmente si decide di lasciare a meno che si venga costretti.

Accettare che nel tempo i rapporti evolvano e si trasformino è ciò che ci permette di crescere, ed evolvere, sia in modo individuale che in senso relazionale.
Detto questo, c’è un limite da non superare, oltre il quale la frequentazione con la ex diventa una forma di mancanza di rispetto per l’attuale compagna. Perciò se effettivamente ti sembra che il tuo ragazzo scivoli troppo verso questa fantomatica ex fidanzata è il momento di parlagli e di prenderla sgaia: senza accuse o troppi giudizi spiegagli come ti senti quando lui intrattiene rapporti con la ex e chiedigli di trovare una modalità sgaia che tenga in considerazione la sua libertà ma anche il tuo fegato.

LASCIA UN COMMENTO