Il ritorno del grande Andrea “Budu” Toniolo: ecco”Ecotour 2018″, go, go, go!

Vi abbiamo già parlato più volte di Andrea Toniolo, per tutti Budu, straordinario personaggio della Terra delle Meraviglie che tiene tutti incollati ai media con le sue meravigliose avventure. Sì, perché la meraviglia è sempre protagonista delle imprese di questo campione, che il prossimo 10 ottobre partirà per una nuova missione: ” Ecotour 2018″. Ecco di cosa si tratta!

Partirà martedì 10 ottobre l’ “Ecotour 2018” di Andrea “Budu” Toniolo. Il 29enne padovano, atleta e avventuriero sgaissimo come piace a noi, sarà protagonista di un ciclo-tour di 20 giorni attraverso il nord e centro Italia. 2.000 km su 2 ruote per promuovere l’idea di un turismo sostenibile, a basso impatto ambientale e a misura d’uomo.

Il percorso dell’Ecotour 2018 si snoda attraverso 8 regioni italiane (Veneto, Emilia Romagna, Umbria, Marche, Lazio, Toscana, Piemonte, Lombardia). Ed è proprio lungo questa strada che Andrea parteciperà ad una decina di eventi pubblici: presentazioni del suo libro “Il limite che non c’è” (2016) in alcune librerie, convegni e serate dedicate allo sport. Le tappe principali del ciclo-tour? Ferrara, Firenze, Siena, Roma, Torino, Milano,  per poi concludere l’avventura  il 29 ottobre a Verona con un incontro-dibattito presso la Facoltà di Scienze Motorie dell’università cittadina.

Nel corso del suo viaggio, il nostro Budu farà visita ad alcuni Comuni delle zone terremotate del Centro Italia per portare loro un dono simbolico a sostegno della ricostruzione.

“Il tema del viaggio sarà quello della sostenibilità. La promozione di un’idea di turismo sostenibile – spiega Toniolo – la sostenibilità come stile di vita e anche come stile d’impresa, come racconteranno alcuni testimonial durante il percorso. Un turismo lento in cui la visita ai luoghi più belli della Penisola si abbina alla conoscenza delle persone che li abitano”.

Il tour sarà documentato dallo stesso Andrea con video, foto, interviste raccolte durante il percorso e condivise sui social e sul suo sito internet www.budurunner.com.

Non vorrete, quindi,  lasciarvi sfuggire i suoi racconti quotidiani!Cercatelo sui social, ne varrà la pena, parola di sgaie!

Se poi vi sieti persi le sue precedenti avventure e volete saperne di più, ecco gli articoli sgai che gli abbiamo dedicato in passato!Stay tuned e, come sempre, noi Sgaie siamo con te caro Andrea! Go, go, go!

L’Islanda di corsa, la nuova avventura di Andrea “Budu” Toniolo

Andrea Toniolo, ovvero come ripartire (di corsa) dopo gli incidenti della vita

Chi è Andrea Toniolo? Ve lo riepiloghiamo subito!

Andrea Toniolo, detto “Budu”, 29 anni, padovano, è atleta e avventuriero. Dopo un grave incidente stradale avvenuto nel 2012, decide di dedicare la sua vita alla corsa. Nel 2015 compie la sua prima impresa. Parte da Galliera Veneta e in completa autonomia raggiunge di corsa Capo Nord (Norvegia) percorrendo 4.500 km. L’avventura dura 84 giorni nei quali il giovane trascina con sé un carretto con tutto l’occorrente per sopravvivere (tenda, sacco a pelo, provviste). Il materiale raccolto durante l’avventura, finisce in un documentario “The Runner Doc – Dal Veneto a Caponord” e nel libro “Il limite che non c’è”. Negli ultimi 3 anni Andrea “Budu” Toniolo ha partecipato ad un centinaio di eventi, tra cui presentazioni del suo libro, incontri nelle scuole, conferenze. Nel 2018 parte per una seconda impresa, “Iceland Alone”, il giro dell’Islanda di corsa, interrotta però dopo pochi giorni a causa di un incidente di percorso. Sono oltre 7 mila i followers di Andrea “Budu” Toniolo sui Social. L’avventuriero è stato ospite della trasmissione televisiva “Alle Falde del Kilimangiaro” su Rai 3 ed è intervento in alcuni programmi radiofonici su RadioDeejay e Radio 24. Sono stati dedicati alle sue imprese servizi giornalisti sulle principali testate venete.

Articolo precedente“Una città per il cinema- Padova nei film”, la mostra fino al 7 ottobre.
Articolo successivoPesavento Art Expressions: i gioielli made in Vicenza che incantano il mondo
Founder del progetto veneto Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative, Docente all' Università IUSVE dei corsi " Psicologia del Marketing e dell'Advertising" e " Influencer Marketing". Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Promozione Sociale #UnitiInRete, impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un comunicatore con cui condividere la sua passione per la comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.