Il risotto di gò: patrimonio della cucina veneziana

Abbiamo incontrato Domenico Stanziani, titolare del celebre ristorante Al Colombo di Venezia, a pochi passi da Rialto e proprio dietro il magnifico Teatro Goldoni. Ci siamo fatti deliziare dal suo rinomato risotto di gò, piatto tipico veneziano che non potevamo certo lasciarci sfuggire.

Il risotto di gò (el risoto de gò)  è una tipica e antica ricetta veneziana preparata con il ghiozzo, un piccolo pesce delle zone lagunari che non spicca certo per il suo aspetto, ma che sa deliziare anche i palati più esigenti in diverse ricette. Secondo la tradizione veneziana, lo possiamo trovare in una buona frittura o in zuppa, ma è nel risotto che viene particolarmente amato e utilizzato, conferendo al primo piatto un gusto unico e delizioso.

In questo breve video, Domenico Stanziani del Ristorante Al Colombo di Venezia ci racconta qualche curiosità relativa al risotto di gò, che  abbiamo avuto il piacere di assaggiare nel giardino estivo del suo rinomato ristorante. Il nostro giudizio? Ottimo! Non l’avevamo mai assaggiato, lo confessiamo, e siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla delicatezza del gusto, che ci aspettavamo più intenso e invadente. Il piatto mantiene carattere e la sua precisa identità pur nel suo ottimale bilanciamento di sapori, grazie anche all’utilizzo di un ingrediente segreto che ci siamo fatti svelare da Domenico, ma che per correttezza non riveliamo. A voi il compito di indovinarlo, così avrete un altro ottimo motivo per raggiungere Domenico e Al Colombo, tra i Locali Storici d’italia.

A proposito de “Al Colombo”

Domenico ed i suoi collaboratori ben rappresentano l’alta cucina veneziana, in uno spazio davvero suggestivo dal gusto retrò, ricco di opere d’arte e sculture, e oggi vivace punto di ritrovo per artisti, attori, scrittori. Volete un piccolo suggerimento? Il ristorante si trova in Calle del Teatro, a pochi passi da Rialto e proprio dietro il Teatro Carlo Goldoni, una sedi dello Stabile del Veneto e, dopo ogni spettacolo, è molto facile trovare noti volti che si deliziano con piatti della tradizione e si intrattengono con la brillante verve di Domenico, personaggio sgaissimo e assolutamente da conoscere!

Articolo precedenteIl Molinetto della Croda a Refrontolo (TV)
Articolo successivoMurano Glass Street Art: tra i protagonisti sei artisti padovani
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.