Travolta dalla Grande Guerra tra il 1915 e il 1917, la Marmolada ospita oggi il Museo più alto d’Europa per conservare la memoria dei tanti caduti tra le sue rocce ed è visitabile gratuitamente fino a fine gennaio 2017.

La Marmolada rappresenta un vero e proprio paradiso sciistico del Dolomiti Superski e vanta la pista più lunga (La Bellunese, 12 km), la terrazza con vista più affascinante (Punta Rocca, 3265 m) e il museo più alto d’Europa, appunto. (Serauta, 3000 m).

Il Museo della Grande Guerra in Marmolada, ideato dal Dr. Mario Bartoli e finanziato dal Dr. Bruno Vascellari, vuole fare rivivere ai visitatori l’ambiente della guerra combattuta proprio sui luoghi dove il Museo è ubicato, a 3000 m d’altitudine, tra roccia e ghiaccio, risultando così il più alto d’Europa.

A tal fine, è stato realizzato un percorso interattivo, multimediale e multisensoriale, che guida il visitatore nel racconto della guerra sulla Marmolada, attraverso l’esperienza e le testimonianze degli uomini che hanno preso parte al conflitto come combattenti.

Bartoli e Vascellari sono stati i precursori riguardo a Musei dedicati alla memoria dei Caduti nella Grande Guerra ed il Museo della Marmolada è stato inaugurato il 9 giugno 1990.

Nel 2015 l’associazione Museo della Grande Guerra in Marmolada Onlus e la società Marmolada Srl, promotori della nascita del Museo, hanno provveduto alla ristrutturazione dello stesso per la commemorazione del Centenario della Grande Guerra ed  è possibile visitarlo, su prenotazione, ogni mercoledì, giovedì, venerdì, sabato e domenica, dal 21 dicembre fino alla fine di gennaio 2017, nei seguenti orari 10.00 – 11.00 e 14.00 – 15.00. A fine visita un’iniziativa sgaia che non potevamo non evidenziarvi: cioccolata calda per tutti!

Una bella occasione per rifarsi gli occhi in Marmolada, gruppo montuoso più alto delle Dolomiti, comprensorio di montagne uniche al mondo tra Veneto e Trentino. Con Punta Penia, la sua cima più alta a 3343 m, la Marmolada è soprannominata la Regina delle Dolomiti ed è sede dell’unico ghiacciaio della catena montuosa patrimonio UNESCO.

Per informazioni dettagliate sul  Museo della Grande Guerra, vi invitiamo a visitare il sito http://www.museomarmoladagrandeguerra.com/

#laterradellemeraviglie

 

Photocredit: http://www.museomarmoladagrandeguerra.com/

Articolo precedenteA Padova “Il giro del mondo in 80 blogger” per #marta4kids
Articolo successivoMuseo del Gioiello di Vicenza: bellezza, lusso e futuro in Basilica Palladiana
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.