Il Teatro Stabile del Veneto porta le famiglie a teatro: da novembre a aprile, in programma al Teatro Verdi di Padova e al Teatro Goldoni di Venezia, dieci spettacoli domenicali per far trascorre ai più piccoli e alle loro famiglie pomeriggi da favola

 

Il Teatro Stabile del Veneto diventa formato famiglia e allora eccomi qui a parlarvi di una rassegna davvero preziosa per noi mamme e papà! Prendete nota e non dimenticate di consultare il sito ufficiale del Teatro Stabile del Veneto per ulteriori informazioni e dettagli!

Il Teatro Goldoni di Venezia e il Teatro Verdi di Padova alzano il sipario su “FAMIGLIE A TEATRO”, la rassegna di spettacoli pensata per i più piccoli, da 3 fino a 10 anni, e le loro famiglie, che dal 25 novembre 2018 al 28 aprile 2019 porterà gli spettatori nel mondo delle fiabe, delle favole e della mitologia. Dieci domeniche pomeriggio da trascorrere in compagnia dei personaggi e delle atmosfere dei racconti della tradizione ripensati e messi in scena in chiave contemporanea. Vediamo, allora, nel dettaglio la programmazione!

teatro stabile del veneto

Inizio ufficiale domenica 25 novembre al Teatro Goldoni di Venezia con 

  •  Bonvià!La Piccola Grande Odissea di Timul, lo spettacolo che rilegge il mito di Ulisse attraverso il viaggio,  tra prove e difficoltà da superare, del piccolo Timul interpretato da Susi Danesin
  • e al Teatro Verdi di Padova con L’acciarino magico, la fiaba di Andersen meno nota, ma non per questo meno cara all’immaginario collettivo ricca di magie, avventure e coraggio che narra la storia di un prode soldato e del suo rocambolesco rientro dalla guerra con Andrea Lugli e la musica suonata dal vivo da Stefano Sardi.

Nel più antico teatro veneziano la rassegna prosegue il giorno dell’Epifania con Girotondo del bosco. Racconti di piuma, di pelo e di foglia, la rappresentazione liberamente ispirata ai romanzi “Il segreto del bosco vecchio” di Dino Buzzati, “Storie del bosco antico” di Mauro Corona, “Uomini boschi e api” di Mario Rigoni Stern e Il “linguaggio degli uccelli” di Farid al-Din ‘Attar vede che vede protagoniste le creature “emarginate” del bosco, il ghiro, il riccio, la gazza, la lumaca, il merlo, il picchio, la puzzola e i loro racconti.

Dopo Padova, il 17 febbraio approda sul palco del teatro lagunare il racconto di Hans Christian Andersen L’acciarino magico. La primavera teatrale per i bambini arriva a Venezia, invece, il 31 marzo con Il Gatto Con Gli Stivali. Maurizio Casali e Mariolina Coppola porteranno in scena la storia in modo dolce e delicato, con situazioni comiche punteggiate di piccole gag e momenti di stupore.

Il secondo spettacolo della rassegna in scena al Teatro Verdi di Padova è in programma il 20 gennaio con Il re pescatore. Una favola contemporanea delicata e divertente sul mare, con i suoi misteri e i suoi incantamenti, e sul tempo, custode dei sogni e dei desideri più profondi. In scena il teatro d’attore di Pasquale Buonarota, Elena Campanella e Alessandro Pisci si esprime in tutte le sue multiformi declinazioni: racconto, dialogo, canto, gioco.

A seguire, sempre a Padova, il 3 febbraio lo spettacolo Il più furbo, disavventura di un incorreggibile lupo tratto dai libri del celebre scrittore francofono Mario Ramos. Sul palco un solo attore-narratore, Andrea Coppone, aiutandosi con il ricco repertorio di tecniche d’ombra proprie del linguaggio teatrale di Teatro Gioco Vita, interpreta tutti i personaggi delle fiabe e ci conduce dentro un mondo sorprendente che mette a dura prova il cattivissimo lupo.

Dalla poesia del teatro d’ombre alle fiabe della tradizione da Collodi a Calvino passando per quelle dei nonni raccontate dalla fantasia di due bambini con Ucci! Ucci!Pollicino e altre fiabe, il 10 marzo al Teatro patavino. Tra orchi affamati, principi, principesse, sorellastre cattive e bambini astuti, si farà un salto indietro nel tempo, quando le storie venivano raccontate a letto prima di addormentarsi.

Sarà lo spettacolo di danza Naveneva kids. La nave dei piccoli a chiudere la rassegna per famiglie del Teatro Stabile del Veneto, il 25 aprile a Padova e il 28 aprile a Venezia. Lo spettacolo vede un cast di giovanissimi,  tra gli 8 e i 12 anni, selezionati dalle scuole di danza delle province di Padova e Venezia, interpretare un gruppo di mozzi che si ritrova al largo di un’avventura surreale. Fra burrasche, battaglie e imprevedibili incontri con diverse creature marine, piccoli e grandi spettatori sono invitati a prendere parte al gioco della composizione, della scomposizione e della variazione dei movimenti, delle immagini, delle parole e anche degli oggetti.

Insomma, a quanto pare si preannunciano delle domeniche davvero meravigliose da trascorrere con tutta la famiglia e sono certo i vostri bimbi resteranno stregati dalla magia del teatro. Buone domeniche col Teatro Stabile del Veneto a tutti voi e alla prossima da #PapàImperfetto!

teatrostabileveneto.it

teatro stabile del veneto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here