Alla scoperta di Fabula Cucina di Pianura, ristorante vegano e vegetariano a Dolo, che propone una cucina stagionale con ingredienti locali selezionati.

Fabula Cucina di Pianura si presenta come un’ode alla cucina vegana e vegetariana, radicata nel territorio ma proiettata verso nuovi orizzonti gustativi.

Il locale si trova in centro a Dolo, a pochi passi dallo squero, ed è caratterizzato da un’atmosfera senza tempo; entrando, Fabula incanta con la sua location dal fascino vintage e la selezione musicale, creando un rifugio intimo e accogliente.

Lo Chef e titolare Guido Pravas, cortese e professionale, vi accompagnerà in un viaggio culinario che fonde sapori curiosi, ricercati e salutari. Gli ingredienti di primissima qualità provengono da fornitori locali, scelti con la stessa passione e dedizione con cui la cucina di Fabula è preparata.

Non si tratta solo di un ristorante, ma di un luogo che abbraccia diverse anime, offrendo non solo un curioso e insolito menù di pianti plant based, ma anche eventi culturali, corsi di cucina e attività di benessere come yoga, meditazione e danza. Non faccio nulla di tutto ciò, ma lo segnalo volentieri.

La cucina, creativa e moderna, svela un legame profondo con il territorio, che si riflette in piatti non banali, dal gusto raffinato. Il prezzo, proporzionato alla qualità delle materie prime e al menú ricercato, si traduce in un’esperienza culinaria che lascia tendenzialmente soddisfatti.

I più scettici o gli onnivori più tenaci tengano presente che siamo su una proposta vegetariana già piuttosto “estrema”. I cannelloni di porri sono quelli che vedete in foto, non cannelloni tradizionali ripieni di porri.
Insomma, chi si sta avvicinando in punta dei piedi alla cucina vegetale o a quella vegetariana tenga presente che i compromessi sono pochi, ma vale la pena fidarsi e affidarsi.
Menzione speciale per il cestino del pane, che ha un costo a parte.


Fabula Cucina di Pianura
Via Giuseppe Mazzini, 13, Dolo (VE)
Tel:  320 321 1930
sito web





Articolo precedenteLiberi di sognare: una mostra unica rivela a Vicenza la vera anima della pop e beat generation italiana
Articolo successivoDiesel Farm, Marostica(VI): il rifugio green di Renzo Rosso
Vicentina di origine, padovana da lunga data, gira il Veneto in lungo, largo e obliquo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, co-dirige la storica agenzia di creatività pubblicitaria Caratti E Poletto, è Docente di Psicologia del Marketing & dell'Advertising all'Università IUSVE a Venezia e Verona, e insegna al Master Food & Wine 4.0. Ha portato il format internazionale Fuckup Nigts a Padova, di cui è licenziataria e organizzatrice. Sposata con Giulio e mamma di Cecilia, è anche speaker, ospite e presentatrice di numerosi eventi. Info utili: non levatele la cioccolata di mano.