C’è tempo fino al 3 marzo per iscrivervi a Universerie, il format unico e originale scritto e interpretato direttamente dagli universitari.

Universerìe è un appuntamento che piace moltissimo a noi di Sgaialand e, se ben ricordate, negli anni scorsi abbiamo seguito molto da vicino il percorso che ha portato vivaci e ben assortiti team di universitari padovani in scena al ridotto del Teatro Verdi con le prime stagioni del fortunato e originale format. Ebbene, l’ormai celebre mini serie si prepara a tornare con Universerìe: dopo la stagione del 2019 che ha visto fuori dal Verdi più 1500 giovani spettatori in fila per assistere alle cinque puntate, e l’edizione live da casa del 2020 che ha affollato le stanze di Zoom,  sono nuovamente aperte le iscrizioni per la serie teatrale sulla vita universitaria fatta dagli universitari, ideata e prodotta dal Teatro Stabile del Veneto in collaborazione con la giovane compagnia teatrale Amor Vacui.

(L’incontro del 2019 con il regista di Universerie Lorenzo Maragoni)

New generation patavina

Nella sesta stagione proseguirà il percorso cominciato nel 2019 con Universerìe – new generation per indagare scelte di vita e vite personali degli studenti che frequentano l’Università degli Studi di Padova attraverso un format rinnovato: un inedito esperimento di “autobiografia generazionale” che mescola finzione e realtà e che produrrà una mini-serie teatrale capace di raccontare la vita universitaria della città di Padova, rendere protagoniste le vite degli universitari, le loro scelte, le loro indecisioni e le loro storie.

Gli studenti parteciperanno a incontri di laboratorio dedicati alla drammaturgia, alla messa in scena e ai social media. In questa prima fase attori, drammaturghi e social media manager potranno conoscersi e condividere i materiali utili alla stesura dei testi e raccontare attraverso un “diario di bordo” sui canali social la loro esperienza teatrale e la vita da palcoscenico.

https://youtu.be/ScGiqa9XFaI

I requisiti particolari

Il Bando è rivolto prevalentemente agli studenti universitari, ma anche a dottorandi assegnisti, specializzandi, ricercatori, professori, personale tecnico e amministrativo, collaboratori esterni, magnifici rettori, e a tutti coloro che, a vario titolo, abbiano un rapporto formalizzato con l’Università di Padova. Quali sono i requisiti necessari? Almeno uno di questi: sentirsi parte della vita universitaria patavina, aver visto almeno una serie tv in modo compulsivo, avere o avere avuto durante la vita universitaria un rapporto di amicizia, una storia sentimentale, una scelta di vita non andata proprio come ci si aspettava.

Il bando, disponibile su www.teatrostabileveneto.it, è aperto fino al 03 marzo. Cosa state aspettando? Ora che possiamo finalmente tornare a teatro, sinceramente non vediamo l’ora di venire ad applaudirvi!

Articolo precedenteCarnevale e maschere veneziane, quanto ne sapete a riguardo?
Articolo successivoCarnevale di Venezia: storia di una tradizione millenaria
Founder del progetto veneto Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative, Docente all' Università IUSVE dei corsi " Psicologia del Marketing e dell'Advertising" e " Influencer Marketing". Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Promozione Sociale #UnitiInRete, impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un comunicatore con cui condividere la sua passione per la comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.