Provi una Unika Bag e capisci subito perché è una borsa unica. Ecco perché ci piace questa linea di borse nata nella nostra regione e che, grazie al web e alla sua ottima fattura, sta andando ben oltre i confini del Veneto. Segni particolari? Creano dipendenza, occhio allo shopping sfrenato!

Borse, borse e ancora borse! Più ne abbiamo, più ne vorremmo e il nuovo modello lanciato dalla nostra maison preferita o quel nuovo brand che si sta affacciando sul mercato – magari ammiccando alla sostenibilità e a un indiscutibile buon gusto – sembrano proprio irrinunciabili. É quest’ultimo il caso di UniKa Bag, sgaissimo progetto Made in Veneto che ha catturato la nostra attenzione e ci ha fatto riempire subito il carrello dell’omonimo shop online.

L’idea è dello jesolano Giampaolo Montagner, con un passato professionale nel mondo degli accessori moda e un sogno chiuso nel cassetto: realizzare una borsa che fosse accessorio pratico e al tempo stesso potesse racchiudere un messaggio forte e positivo e non solo chiavi di casa, portafogli, fazzoletti, trousse del trucco e tutto quello che riusciamo quotidianamente a fare stare dentro le nostre fedeli alleate di vita!

Un sogno che si è concretizzato durante il primo lockdown con Unika Bag, borse realizzate in edizione limitata con materiali di recupero: tappeti Kilim di lavorazione berbera si trasformano in eleganti pochette e altri tessuti di tappezzeria non più utilizzabili diventano fantastiche shopping bag.

Ogni borsa Unika Bag viene confezionata da mani esperte capaci di rendere ciascun modello diverso dall’altro, caratterizzato da pattern e texture differenti, diventando un oggetto unico e esclusivo. Che siano Tote Bag, pochette o clutch, le borse ideate da Giampaolo Montagner hanno un’anima e raccontano una storia, pronta a intrecciarsi con la vostra.

Il nostro colpo di fulmine è stato con le pochette: sono talmente uniche e caratteristiche, che averne più di una nell’armadio non può rischiare in alcun modo di annoiarci. Portate a mano o con la pratica catenella in ottone per indossarla a tracolla, sono vivaci ma elegantemente sofisticate, comode, di carattere e non passano inosservate.

Ogni pochette è foderata internamente e ha una doppia chiusura: due bottoni e una zip interna.

Unika Bag sta studiando anche nuove borse da realizzare sempre con materiali di recupero, ma con un’attenzione alle tendenze del momento senza abbandonare per questo l’etica della sostenibilità.

Tenete d’occhio quindi le evoluzioni creative firmate Unika, noi vi abbiamo avvisato!

Shop online

Articolo precedenteCason Zennaro, l’angolo sgaio di Paradiso nella laguna di Chioggia
Articolo successivoLorenzo Cogo Social Club, il nuovo modo di uscire a cena (con vista wow)
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.