Un caffè meraviglioso: Soffioni Treviso, tra storia e tendenze moderne

Prosegue la nostra degustazione di caffè meravigliosi, oggi vi portiamo nel cuore di Treviso, nella centralissima Piazza dei Signori, alla scoperta di Soffioni Treviso, tra storia e tendenze moderne.

 

Dopo avervi accompagnato con un buon sorso di caffè al Caffè Garibaldi di Piazza dei Signori a Vicenza, oggi ci concediamo una pausa da Soffioni Treviso. In Piazza dei Signori a Treviso rinasce a nuova vita lo storico Soffioni, concepito per proporre cucina bio e birra artigianale nell’eleganza senza tempo di Palazzo Trecento. Rinnovato da cima a fondo, il nuovo Soffioni strizza l’occhio alle tendenze moderne senza mancare di rispetto al contesto storico in cui è inserito: dagli arazzi alle travature lignee, dai lampadari anticati in stile medievale alle volte in muratura faccia-vista, è un locale caldo e d’atmosfera ma luminoso e giovanile. Dopo Vicenza e Treviso, dove berremo il prossimo caffè?!

Per maggiore informazioni, vi invitiamo a consultare il sito web del locale cliccando qui .

Soffioni Treviso

Piazza dei signori 26
31100  Treviso

P.S. Se vi siete persi il caffè precedente, ecco cosa vi aspetta al Caffè Garibaldi di Vicenza

Un Caffè Meraviglioso: Caffè Garibaldi, Vicenza

Articolo precedenteEgitto Ritrovato: a Rovigo il meglio di 500 reperti egizi, fino a luglio
Articolo successivoOrchestra di Padova e del Veneto per una musica senza barriere
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.