Dalle Dolomiti alla costa adriatica e al Lago di Garda: dove vi abbronzerete quest’estate? Che sia al mare o in montagna, non dimenticatevi i solari, preziosi alleati di salute e bellezza per un’ abbronzatura perfetta

Antimacchia, super idratanti, adatti a chi fa sport, che si miscelano con l’acqua: prendere il sole e puntare ad un’ abbronzatura perfetta non è mai stato così sicuro e piacevole anche nella Terra delle Meraviglie, con particolare attenzione a preparare la pelle alle prime esposizioni al sole.
Perciò, cari amici di Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia, se state progettando un’estate lungo le ridenti spiagge affacciate sul Mar Adriatico, sullo specchio del Lago di Garda oppure tra le meravigliose montagne del Triveneto, sappiate che i solari saranno preziosi alleati di bellezza e salute fino al rientro in ufficio.

Ma come dovrebbe essere la perfetta crema solare? Sicura, dalla texture leggera, facile e veloce da applicare, e al contempo che funga da alleato di bellezza. Le esigenze di tutti sono ormai note alle case di bellezza, motivo per cui i nuovi solari puntano proprio su questi requisiti importantissimi, presentando una varietà di formulazioni facili da applicare, impalpabili e confortevoli in ogni situazione, anche a contatto con la sabbia, quando si fa sport sotto il sole o se si tuffa in acqua.

abbronzatura perfetta

L’ abbronzatura perfetta si costruisce prima di prendere il sole

Non è importante solo proteggersi, ma preparare la pelle all’abbronzatura con il giusto anticipo, limitando così i rischi delle esposizioni prolungate. C’è il rischio di eritema, che spesso compare su chi non ha preparato adeguatamente la pelle prima dell’esposizione solare. Infine, c’è il rischio di andare incontro a scottature e di essere afflitti dalla formazione di anti-estetiche macchie cutanee. È quindi molto importante preparare la pelle all’esposizione solare per poter sfoggiare, anche al rientro in città, un’abbronzatura invidiabile.

Lontani i tempi dell’abbronzatura a tutti i costi, oggi si cerca di educare ad un corretto comportamento da tenere sotto al sole, perché se è vero che questo aiuta a fissare il calcio sulle ossa e a migliorare il nostro umore agendo sui livelli di serotonina, non va dimenticato che resta tra le prime cause di invecchiamento cutaneo e malattie della pelle. Ecco quindi che non solo la ricerca continua, ma le proposte in tema protezioni vantano una varietà di texture piacevoli e invisibili, profumate e che non ungono, che ne invogliano e facilitano l’utilizzo.

abbronzatura perfetta veneto anita busatto solari alleati di bellezza sgaialand magazine beauty

Cosa fare per avere un’ abbronzatura perfetta anche al sole della Terra delle Meraviglie?

Gli step per un’ abbronzatura perfetta, invidiabile e sicura sono essenzialmente tre: integratori (da assumere nelle settimane prima della partenza, chiedete in farmacia), idratazione (prima, durante e dopo), protezione durante l’esposizione.
Alle prime esposizioni, i solari devono avere un fattore di protezione (SPF) alto o medio alto. Dopo le prime esposizioni si può diminuire l’SPF, ma per le prime volte è bene scegliere una protezione 50 o 30, ricordandoci di proteggere il corpo, ma anche il viso, con creme formulate apposta per essere al contempo anti-macchia e anti-age.
Soprattutto per il viso, infatti, i solari sono diventati veri soin di bellezza, che contrastano l’invecchiamento, la formazione di rughe e di macchie cutanee da foto-invecchiamento.

Ciò che caratterizza i nuovi solari è la protezione ad ampio spettro (UVA, UVB, infrarossi e luce visibile) e la loro formulazione intelligente, che si adatta cioè non solo al tipo di pelle, ma anche alle condizioni d’uso. I latti solari dedicati a chi pratica sport, per esempio, hanno una resistenza maggiore rispetto ai filtri tradizionali, che in alcuni casi addirittura aumenta d’intensità più si suda, sono invisibili, non macchiano i vestiti e non appiccicano. Queste nuove protezioni intelligenti possono essere usate anche sulla pelle bagnata, sia dentro sia fuori dall’acqua, proprio perché i loro filtri sono più resistenti.

Oltre alla bellezza indiscutibile del conseguimento un’ abbronzatura perfetta, l’uso di protezioni solari non è importante solo per proteggere la pelle dai raggi UV, ma è fondamentale per il mantenimento dell’abbronzatura anche dopo il ritorno dalle vacanze. Come? Con il supporto di una valida e costante idratazione e l’uso di olio, doposole ultra idratanti, specifici per viso e corpo, e di maschere dall’azione lenitiva e anti-infiammatoria.

Buon divertimento, allora, al sole della Terra delle Meraviglie, sicuri e belli, abbronzati e non scottati!

LASCIA UN COMMENTO