PittaRosso e Ducati. Grazie a un progetto di licenza in esclusiva, l’azienda veneta PittaRosso ha creato una nuova collezione che rappresenta il brand Ducati, oltre 90 modelli di calzature disegnati per tutti gli appassionati del racing, in pista o nella vita di tutti i giorni. Ecco un’anteprima!

Cosa accomuna PittaRosso e Ducati Corse? Il colore rosso, tutto l’orgoglio e la passione dell’italianità riconosciuta e apprezzata nel mondo, la voglia di fare squadra per conquistare traguardi sempre nuovi. Una condivisione d’intenti che per il secondo anno si concretizza con la sponsorizzazione del team di MotoGP da parte di una delle aziende più dinamiche del mondo della calzatura, e con un nuovo progetto che vede la luce in questi giorni in tutti i punti vendita PittaRosso. 

Il marchio PittaRosso sarà presente sulle tute e sulle moto dei due piloti del Ducati Team, Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso e sulle tute dei due collaudatori ufficiali, Michele Pirro e Casey Stoner. 

Ma non solo. Chi ama correre e tifare per i protagonisti del team di Borgo Panigale, oggi potrà anche camminare con lo stesso stile vincente: PittaRosso ha, infatti, lanciato una linea che comprende modelli sportivi e non, in linea con le principali tendenze moda, impreziositi dallo scudetto Ducati declinato in diverse modalità. Una collezione che si rivolge all’uomo ma anche alla donna e al bambino, da scegliere negli oltre 200 store PittaRosso in Italia e all’estero, su fasce prezzo che vanno dai 17,99 euro ai 64,99 euro.

“Siamo molto contenti che l’attività di sponsorizzazione si sia potuta evolvere in una collaborazione che impatta così direttamente sul business” dichiara Andrea Cipolloni, Amministratore Delegato di PittaRosso, “crediamo molto in questo progetto e per questo abbiamo cercato di abbinare design e qualità eccellenti in una linea di prodotto all’altezza di un brand come Ducati.”

“Siamo felici del rinnovo della collaborazione con PittaRosso. – ha dichiarato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato Ducati Motor HoldingSono molti i punti in comune con questo dinamico e innovativo brand che, come Ducati, identifica nell’italianità uno dei valori più importanti. Una collaborazione costruttiva che ha generato un esclusivo progetto di licensing, destinato a consolidare questa partnership e ad aumentarne la visibilità, proponendo una linea di prodotti dedicata ai nostri appassionati tifosi.”

A proposito di PittaRosso, se vi siete persi gli sviluppi dell’azienda padovana, ecco qualche dato significativo, che conferma il trend positivo e la crescita di un’altra storica realtà Made in Terra Delle Meraviglie:

PittaRosso, dopo lo sviluppo impresso da 21 Investimenti, gruppo fondato e guidato da Alessandro Benetton e azionista di controllo dal 2011 al 2014, dal gennaio 2015 è passata sotto il controllo di Lion Capital, fondo di private equity britannico, specializzato nel segmento retail e beni di consumo con circa 6 miliardi di investimenti in Europa e in America. Sotto la guida di Lion Capital PittaRosso ha ulteriormente accelerato la propria crescita: in soli 3 anni ha aumentato la rete di vendita in gestione diretta da 120 a 225 negozi, 31 dei quali in Francia, Slovenia e Croazia. Dal 2011 PittaRosso ha più che triplicato le vendite al dettaglio. 

 

Articolo precedenteIl Veneto protagonista de Il Golosario, allegato di Bell’Italia di marzo
Articolo successivoAnteprima Chiaretto: a Lazise il Rosé delle due riviere del Lago di Garda
Un team tutto veneto formato da professionisti in ambiti diversi. La redazione Sgaialand Magazine racconta il Veneto che funziona, appassiona, cresce ed emoziona. Quello frizzante, curioso, impegnato, spesso eccellente, sempre sgaio.