Siete amanti di cheeseburger e carne alla brace? Ecco a voi un bistrot da non perdere: si chiama Pan&Ciccia e ha rivoluzionato l’offerta culinaria dell’Altopiano di Asiago.

Asiago, da sempre, è una delle mete di vacanza preferite nella Terra delle Meraviglie, caratterizzato da paesaggi suggestivi, camminate per tutta la famiglia e un’offerta gastronomica eccellente. Ma se pensate che l’altopiano sia solo formaggio, salsicce e funghi, vi sbagliate: Asiago è anche Pan&Ciccia, un bistrot che non sfigurerebbe in una grande metropoli come Milano, e che vi farà provare uno dei migliori cheeseburger che abbiate mai mangiato.

Pan&Ciccia nasce nel 2015 dall’intuizione di Paolo Piasentin, un giovane ragazzo diplomato all’Alberghiero “Berti” di Soave, che dopo alcune esperienze in diverse cucine del Veneto approda dai fratelli Damini ad Arzignano, dove si innamora della carne e della cucina gourmet. Quando decide di aprire un suo locale ad Asiago, il fratello Enrico raccoglie subito con entusiasmo l’idea, e lo affianca occupandosi della sala e della gestione del ristorante.

Il primo menu è talmente semplice da essere quasi povero: 4 burgers, 2 o 3 piatti di brace artigianale, poche birre. Da allora, Pan&Ciccia è un movimento continuo di ricerca e sperimentazione di fornitori di nicchia, eccellenze territoriali, materie prime di alta qualità e ricette popolari da rielaborare e reinventare.

A Paolo ed Enrico si aggiungono poi altri due giovani: Moreno, che affianca Paolo in cucina, e Giulia, che porta in sala la sua profonda conoscenza del mondo dei vini e delle birre artigianali.

Il senso che da sempre guida la loro esplorazione è “Slow time, good food“, tranquillità e buon cibo, perché come dicono Paolo ed Enrico “ristorazione non è solo mangiar bene, ma anche stare bene.”

Cheeseburger, uno dei più buoni mai mangiati! 

Il menu, intitolato #ritornoalfuturo – gustare il domani, partendo da ieri, è un omaggio alle grandi carni italiane e internazionali, e spazia dalle classiche costine di maiale fino al pregiato manzo Wagyu. Grande spazio anche allo street food e in particolare agli hamburger, capeggiati dall’iconico cheeseburger.

Come per tutti i grandi classici della cucina, la ricetta è semplice, quasi banale, ma straordinariamente equilibrata: pane, polpetta di manzo, formaggio cheddar. Ma c’è qualcosa che rende unico il cheeseburger di Pan&Ciccia, ed è l’attenzione maniacale alle materie prime.

Innanzitutto, l’hamburger di Pan&Ciccia è fatto di un blend di 5 tagli di manzo limousine, equilibrati in un mix esclusivo e piacevolissimo, che Paolo arricchisce con un solo, minimo pizzico di sale Maldon proveniente dall’Inghilterra e che propone in una attenta cottura rare: la carne risulta cotta all’esterno, meno all’interno, ideale per esaltare le sfumature di sapore di una carne unica. Preferite una cottura più lunga? Nessun problema! Chiedete, e lo chef vi porterà come entree una polpettina per permettervi di valutare il vostro grado di cottura preferito.

Il pane è anch’esso frutto di una ricerca continua, e attualmente viene prodotto a Rovereto da Ivan e Matteo Piffer, giovani guru della panificazione italiana, utilizzando farine selezionate macinate a pietra e lievito madre. Il risultato è un pane tenero all’interno ma che non si sfalda al morso, con una calotta “crispy” che rende ogni morso un piacere non solo al palato, ma anche all’udito.

E poi il formaggio Cheddar IGP, pomodori e verdure fresche, e salse fatte in casa senza l’utilizzo di semilavorati.

Vi state chiedendo se il nostro consiglio è  frutto di una sgaissima e goduriosissima leccata di baffi? Assolutamente sì: ogni volta che raggiungiamo la bella Asiago, una tappa da Pan&Ciccia per noi di Sgaialand è d’obbligo, così come uno degli hamburger.

Sgaialandiani avvisati, sgaialandiani…che ci ringrazieranno, ne siamo certi. Buon appetito!

 

Pan&Ciccia
via Matteotti 63, Asiago (VI)

www.paneciccia.com
telefono: 0424463042

Aperto tutte le sere dalle 19:00 alle 22:00
il venerdì, sabato e domenica anche a pranzo dalle 12:00 alle 14:00
Durante i periodi turistici sempre aperto sia a pranzo che a cena.

 

Photcredits: Sgaialand Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here