val formica

La Val Formica, Altopiano di Asiago, è tra i luoghi più amati in Veneto quando ci si vuole concedere una gita fuori porta, sia d’estate che d’inverno. Che amiate sciare tra le vette più belle dell’Altopiano o godervi una rigenerante pausa al sole in uno dei rifugi della zona, Val Formica è uno del luoghi del cuore di noi Sgaie!

La meraviglia di Val Formica è certamente data dalla natura incontaminata da cui è circondata: pascoli boschi  e la suggestiva cornice di alcune delle vette più belle dell’Altopiano come  Cima Lariciil PortuleCima Mandriolo.
Durante la stagione invernale, in Val Formica, la neve -rigorosamente naturale- si può vivere in tanti modi: sciando, divertendosi con bob gommoni, avventurandosi nei dintorni con gli sci d’escursionismo o con le ciaspole.

Denomoninata negli anni 80 “Asiago 2000”,  Val Formica è sempre stata tra le mete preferite di quanti cercano non solo la possibilità di fare divertenti discese sugli sci, ma anche rilassarsi al sole e godersi l’incanto dell’alta montagna.

Successivamente a un lungo periodo di chiusura, la Ski Area Val Formica  è ritornata in vita dall’inverno 2012/2013. Dopo il rinnovo di uno skilift e la creazione del Winterpark servito da tapis roulant, a inizio 2014 è entrata in funzione una nuova seggiovia quadriposto.

La novità dell’inverno 2017/2018, che vi abbiamo segnalato anche sui social, è il Larici Park, pensato per accogliere e far divertire gli appassionati di snowboard free style. Primo del suo genere sul territorio dei Sette Comuni, è il parco più a sud delle Alpi. Progettato dall’F-Tech di Merano, il parco è stato integrato il più possibile con il terreno naturale esistente, riducendo al minimo gli interventi e l’impatto con l’ambiente.

Photo Credits: Gaia Dall’Oglio

Fonte: Asiago.it, per informazioni aggiornate su questo testo o notizia visitate Ski Area Val Formica – Le piste di Val Formica – Altopiano di Asiago 7 Comuni

 

Articolo precedenteMatteo Brigo, lo scienzato pazzo del rock, torna con un disco a tutto 80s
Articolo successivoBarriera di Milano: quando la street art è rigenerazione urbana
Founder del progetto veneto Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative, Docente all' Università IUSVE dei corsi " Psicologia del Marketing e dell'Advertising" e " Influencer Marketing". Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Promozione Sociale #UnitiInRete, impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un comunicatore con cui condividere la sua passione per la comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.