Un prestigioso riconoscimento all’impero della GDO Alì di Francesco Canella, che si aggiudica il primo posto nella classifica delle 100 aziende più performanti di Veneto e Friuli Venezia Giulia.

 

Nella Terra delle Meraviglie uno dei brand più noti e diffusi della GDO è sicuramente quello di Alì Supermercati, storica azienda padovana con sede nella zona industriale della città del Santo. Fresca di nomina, Alì è la prima azienda delle “TOP 100” più performanti di Veneto e Friuli Venezia Giulia (province di Padova, Treviso, Venezia, Udine Pordenone, Trieste e Gorizia). A confermarlo lo scorso 9 maggio è stata  l’Università di Padova, che ha presentato al Bo i risultati di una ricerca che ha tenuto conto delle migliori performance di margini e reddito.

Uno scenario confortante quello dipinto dall’Università di Padova, composto da aziende “tigre”, cioè aziende vincenti nei numeri e nei confronti della Grande Crisi. Nell’indagine sono state coinvolte le 100 aziende più competitive fra il 2012 e il 2016: aziende sane, internazionali e specializzate.

Di queste, ben 71 sono venete con Treviso in testa per la presenza di 36 aziende, seguita da Padova a quota 21 e Venezia con 14.

Ma tra tutte, ad emergere è stata proprio la padovana Alì S.p.Aa che deve buona parte del suo successo al radicamento territoriale unito alla teoria dei piccoli passi: crescita costante con poche aperture all’anno, non oltre i 2500 metri quadri e un occhio sempre attento alla qualità.

“È un orgoglio poter riscontrare questo risultato. Il nostro obiettivo è quello di continuare a crescere con lo stesso spirito e gli stessi valori, puntando sempre sulla qualità e sul miglior servizio per i nostri clienti. La cosa positiva è che nel 2017 siamo cresciuti del 2% ed entro la fine del 2018 abbiamo pianificato l’apertura di altri tre nuovi punti vendita” – dichiara Gianni Canella vice Presidente del Gruppo Alì.

Alì S.p.A. è presente in Veneto e in Emilia Romagna con punti vendita divisi in due canali: Alì Supermercati, negozi di quartiere e superfici fino a 1.500 mq e Alìper con punti vendita tra 2.000 e 5.000 mq, spesso inseriti in contesti più ampi o in veri e propri Centri Commerciali. Per scoprire o ripassare la sua interessante storia e la sua evoluzione negli anni, vi invitiamo a consultare questo link .

Ad maiora!

Photo credits copertina: sito Alì Supermercati

Articolo precedenteSettimane musicali al Teatro Olimpico: tra grandi maestri e giovani talenti
Articolo successivoIdee per il week-end del 19 e 20 maggio in Veneto, le più sgaie!
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un manager nel settore del marketing e della comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.