Elio e le Storie Tese

Elio e le Storie Tese: il saluto d’addio della band a Padova è previsto sabato 21 aprile 2018, ore 21:30 alla Kioene Arena. 

Il concerto d’Addio sold out, la partecipazione al Festival di Sanremo e il tour: Elio e le Storie Tese si sciolgono o no? “Sì”, dichiara la band, e non ci hanno ripensato neppure dopo la grande dimostrazione di affetto e interesse nei loro confronti suscitata dalla notizia del loro scioglimento. 

“Hanno davvero deciso di sciogliersi”, ha detto la band che martedì 19 dicembre, si è esibità al Forum di Assago (Milano), registrando il tutto esaurito. “È stata una grande festa, quasi tre ore di musica, con una scaletta costruita a partire dalle preferenze espresse dai fan, che hanno votato le canzoni sulla pagina Facebook della band”, hanno raccontato.

Il concerto d’Addio non è stato però l’ultimo concerto della band, che ad aprile tornerà in tourneé in tutta l’Italia con il Tour d’Addio: il 20 aprile si esibiranno a Montichiari (Brescia), il 21 a Padova. I biglietti sono già disponibili online. 

È un tour per raggiungere tutti i fan che non sono riusciti a partecipare al Concerto d’Addio: “Sarà però ‘a scadenza’: da consumarsi entro e non oltre il 30 giugno 2018. Con una sorpresa per i fan: il biglietto del concerto del Mediolanum Forum di Assago si potrà riutilizzare per ascoltare gli EelST quando il Tour passerà nella propria città”, hanno spiegato gli Elii.

Prima però, ci saranno il Festival di Sanremo e il nuovo album. La band, su invito del direttore artistico Claudio Baglioni, presenterà sul palco dell’Ariston il brano “Arrivedorci”:È l’ultimo tentativo di raggiungere l’obiettivo di sempre: arrivare penultimi al Festival. L’inedita ‘Arrivedorci’ è piaciuta. Il percorso verso il diciannovesimo posto è ufficialmente iniziato”, dicono. La canzone sarà presente nell’ultimo progetto discografico della band, dal titolo ancora sconosciuto.

E allora non ci resta che aspettare la band cominciando a riascoltare tutti i loro successi per prepararci alle date di Aprile!

#PrendilaSgaia

Articolo precedenteVienna, quando i cartelloni pubblicitari censurati scuotono la coscienza
Articolo successivoVerona: arriva la tradizione napoletana con Assaporito e Guglielmo Vuolo
Vicentina di origine, padovana d'adozione, gira il Veneto in lungo e in largo per diletto e lavoro. Founder di Sgaialand.it, è tra i titolari della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative est.1971, Docente di Comunicazione all' Università IUSVE a Venezia e Verona e al Master Food & Wine 4.0, Gaia fa anche parte Consiglio Direttivo di #UnitiInRete, Associazione impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con Giulio e mamma di Cecilia, è anche speaker, ospite e presentatrice di numerosi eventi. Info utili: non levatele la cioccolata.