Amazon Advertising della giovane consulente padovana Eleonora Calvi Parisetti è un manuale scritto durante il lockdown. Unico nel suo genere rivolto alle aziende, insegna a farsi notare sulla piattaforma più utilizzata al mondo.

L’e-commerce è un settore in forte crescita: solo in Italia ha generato nel 2019 un fatturato di 48,5 miliardi di euro, +17% rispetto all’anno precedente. Dieci anni fa erano 14,3 miliardi. E la pandemia degli ultimi mesi si sta dimostrando un ulteriore acceleratore per la crescita. Ma il tasso di fallimento dell’e-commerce è ancora elevato: in Italia uno su tre non supera i 12 mesi.
Evitare di vendere solo e sempre a prezzi scontati. Accompagnare il cliente con feedback costanti e valorizzare i propri prodotti con descrizioni molto puntuali. Sono solo alcune delle regole d’oro che si possono trovare nel primo manuale italiano che spalanca le porte di Amazon alle imprese. Perché «imparare il linguaggio della principale piattaforma di e-commerce sfruttandone a pieno le potenzialità, permette alle aziende di abbattere i costi, da un lato, e di rendere più efficaci e remunerative le vendite, dall’altro». Parola di Eleonora Calvi Parisetti, appena 28 anni, padovana, e già tra le maggiori esperte di Amazon e di commercio online in Italia.

«La concorrenza è spietata, non basta esserci ma bisogna conoscerne gli strumenti e utilizzarli al meglio. Solo così si abbattono i costi di utilizzo e si rendono più remunerative le vendite»

«Amazon Advertising», edito da Hoepli, analizza le opportunità pubblicitarie offerte dal canale di vendita più celebre al mondo e fa luce sulle infinite possibilità che offre il colosso Usa e che fino ad ora erano rimaste inesplorate alla maggior parte degli imprenditori italiani. Ma per la giovane esperta di Amazon svelare i segreti alle aziende che vogliono far crescere il fatturato non è una novità: già nel 2018, sempre per Hoepli, aveva dato alle stampe «Vendere su Amazon», altro volume essenziale per le imprese.

Si tratta di pubblicazioni uniche nel loro genere nel nostro Paese. Sono infatti manuali dettagliati rivolti alle aziende e ai venditori. Il messaggio di partenza per tutti è chiaro: la concorrenza è spietata, Amazon conta più di 5 milioni di venditori nel mondo, non è sufficiente caricare i prodotti sulla piattaforma per avere successo. Al contrario, bisogna conoscere al meglio le potenzialità per sfruttarle in maniera adeguata. Vendere su Amazon è un’arte che ha le sue regole.

Cinque regole per iniziare:

Eleonora Calvi Parisetti ha già seguito più di 200 aziende nel loro percorso di crescita digitale, con operazioni di formazione, consulenza, o trovando risposte precise a determinati bisogni. Un’esperienza da cui arrivano cinque consigli per avere un buon approccio con Amazon:

  1. «Conoscere bene la situazione», per guadagnare con Amazon bisogna partire da un cambio di paradigma: pensarlo come canale di business invece che semplice strumento di vendita. Ogni reparto dell’azienda dovrà, a suo modo, essere coinvolto.
  2. Sfruttare la visibilità potenziale del catalogo aziendale: va occupato tutto lo spazio a disposizione. Un intenso impegno nella creazione del catalogo viene poi ripagato sul lungo periodo.
  3. Fare bene i conti: Amazon non deve essere visto come un outlet in cui vendere solo in sconto. Vanno calcolati con previsioni i costi: si scoprirà che che, in rapporto ai servizi utilizzati, non è poi così proibitivo.
  4. Monitorare. Amazon richiede molte energie ma regala grandi soddisfazioni se ben integrato nella programmazione aziendale. Non lasciare i clienti senza una risposta, non dimenticare i prodotti, ma organizzare un sistema di controllo e aggiornamento costante.
  5. Credere e valorizzare al meglio i prodotti, raccontandone peculiarità e punti di forza: così il cliente capirà che è la scelta migliore per le sue esigenze.