Presentate le nuove maglie Lanerossi Vicenza, per la stagione 2018-19 disegnate da Lotto. Oltre alla tradizionale maglia biancorossa, il nuovo L.R. Vicenza Virtus vestirà anche di grigio-nero. Il main sponsor è la Diesel del patron Renzo Rosso, ma non è finita qui…

 

Riecco il biancorosso. Anzi, il bianco(Renzo)rosso. Perché è lo stesso proprietario del L.R. Vicenza a indossare personalmente a fine conferenza la nuova maglia per la stagione 2018-19. Renzo Rosso aveva indubbiamente la «R» nel destino, oltre che quella doppia scritta sulla carta d’identità. E ieri se l’è infilata sul petto, dopo averla fatta cucine sulla maglia biancorossa da Lotto, lo sponsor tecnico ereditato dal Bassano Virtus. «Non siamo la mosca bianca che inventa il modo di fare calcio. Lo dico continuamente: prendere il meglio di quello che c’è è sempre meglio di inventare una cosa nuova».

nuove maglie lanerossi vicenza

Il main sponsor, poi, non poteva che essere Diesel: il marchio fashion leader della OTB, la holding Only The Brave che nel 2017 ha toccato un fatturato di un miliardo e mezzo di euro e che lo scorso 18 giugno ha salvato il club biancorosso con un milione e 100 mila euro. Accanto a Diesel, proseguono poi l’avventura iniziata a Bassano anche altri due sponsor: Famila e Protek.

Ma non è finita qui. Perché le maglie presentate a Breganze sono a tutti gli effetti una «limited edition»: verranno infatti prodotte in circa 1.000 copie che non saranno replicate. E che, anche se appena nate, risultano quindi già a tutti gli effetti dei pezzi storici unici del primo corso del nuovo L.R. Vicenza. Il motivo è presto spiegato: l’ufficio stile di Diesel, a stretto contatto con Lotto, è già al lavoro per realizzare una divisa personalizzata che riesca a far convivere l’anima delle due città, Vicenza e Bassano. A partire dall’esordio di domani in Coppa Italia contro il Chieri (fischio d’inizio al Menti alle 18.30) e fino a dicembre, saranno quindi queste le maglie ufficiali del L.R. Vicenza.

nuove maglie lanerossi vicenza

Nel dettaglio?
Lotto ha allargato le tradizionali strisce biancorosse per quanto riguarda la prima maglia, realizzata con un tessuto di altissimo livello: un poliestere a goccia molto leggero e traspirante. Una curiosità? «Per fare il rosso siamo diventati matti – racconta il patron di Diesel –, perché siamo andati alla ricerca del colore degli Anni 70: pantone 185. Niente è lasciato al caso». Il design segue invece quello della maglie Lotto della prima divisione degli altri campionati: il Genoa per l’Italia e l’Hoffenheim per la Bundesliga tedesca. Il logo Lotto è dotato di un effetto carbon, mentre quello Diesel è trattato con un elemento di hit transfer, che garantisce una qualità superiore. Sul petto, dalla parte del cuore, la storica «R» di colore blu presente in tante foto dell’epoca del Lanerossi Vicenza. La divisa da trasferta è invece nera, con degli inserti grigi: un elemento che si distacca volutamente dal biancorosso perché fuori casa vi è la necessità di differenziarsi dagli avversari che potrebbero avere colori simili.

nuove maglie lanerossi vicenza

Photo Credits: Pagina Facebook L.R.Vicenza Virtus

Articolo precedenteLo Scatto delle Meraviglie: Villa Barbarigo e il Giardino di Valsanzibio
Articolo successivo#GuidalaSgaia: Bitcoin e tutto quello che dovete sapere, con Enrico Concolato
A 8 anni aveva già la testa nel pallone: «Papà, mi porti allo stadio?». E infatti cresce allo stadio Menti di Vicenza, seduta sul cuscino biancorosso di Gatton Gattoni e la maglia di Ambrosetti che le arriva alle ginocchia. A scuola, nei temi liberi del lunedì, spaziava tra la cronaca della partita del suo Vicenza e le gare di ginnastica ritmica (praticata per 10 anni). Solare, determinata, sognatrice: una notte di febbraio in cui non riesce a prendere sonno scrive a «La Gazzetta dello Sport» e si candida per la borsa di studio. A Milano salva la vita ad Arturo, che diventerà il suo gatto, e vince la partita: dal 2013 collabora infatti per la Rosea.