Podcast e audiolibri spopolano sempre più nello scenario dell’entertaintment ed edutainment digitale. Ecco allora alcuni suggerimenti a km0 per vivere in maniera più rilassata i difficili giorni di quarantena. O almeno provarci.

Gli audiolibri sono un fenomeno in continua crescita e, secondo l’ultimo report dell’AIE, anche in Italia il settore è in piena espansione. Nel 2019 ben 4.1 milioni di italiani hanno ascoltato un audiolibro, con un aumento del 28.3% rispetto all’anno precedente: 8 italiani su 10 usano lo smartphone per ascoltare audiobook, i titoli in italiano sono circa 7.000 e sono disponibili in streaming su piattaforme come Audible e Storytel, oppure in digital download da Apple Books e Google Play Store e tanti altri store online.

In queste lunghe giornate da passare in casa gli audiolibri possono diventare dunque un’ancora di salvezza: non solo abbiamo più tempo a disposizione, ma possiamo ascoltarli mentre cuciniamo, mentre puliamo, o mentre facciamo ginnastica o riordiniamo casa, ma anche per godere di una bella storia senza affaticare gli occhi di fronte a uno schermo o a una pagina.

Lo sapevate che…

In pochi però sanno che il Veneto si è ritagliato un ruolo di primo piano nel mondo dell’audiolibro italiano: i due primi editori di audiolibri in Italia sono stati infatti Il Narratore con sede a Zovencedo (Vi) e GOODmood Edizioni con sede a Padova. Entrambi hanno cominciato sul finire degli anni ’90 e sono oggi due tra gli editori più attivi del settore. 

Si affida a menti “venete” anche LA CASE Books, casa editrice con base a Los Angeles che proprio quest’anno festeggia i primi 10 anni di attività e che pubblica moltissimi audiolibri anche in Italiano (quasi 300 i titoli in catalogo): il direttore editoriale è Giacomo Brunoro, padovano doc, mentre Jacopo Pezzan è il General Manager, anch’egli padovano ma californiano da una decina d’anni.

Tanti gli autori veneti che hanno pubblicato le loro storie in audiolibro: dai bestseller di Matteo Strukul, Cristina Chiperi, Giacomo Mazzariol e Massimo Carlotto, ai classici di Buzzati, Salgari, Fogazzaro e Nievo.

Tanti anche gli attori e gli speaker che hanno prestato la loro voce per titoli di ogni tipo: Andrea Pennacchi, Valentina Bellè, Stefano Skalkotos, Alice Pagotto, Franca Grimaldi, Nino Carollo, Moro Silo, Michela Cescon, Rita Ravagnone e tanti altri.

Consigli di ascolto

Tra gli audiolibri più interessanti da ascoltare vi segnaliamo “Giacomo Casanova, la ballata dei cuori infranti” di Matteo Strukul letto da Andrea Pennacchi e pubblicato in audiolibro da Mondadori. Sempre di Matteo Strukul poi “Inquisizione Michelangelo”, letto da Daniele Bossari e pubblicato dalla padovana GOODmood Edizioni.

“Salvare le ossa” di Jesmyn Ward (Trilogia di Bois Sauvage) è invece l’ottimo audiolibro letto dalla veronese Valentina Bellè e pubblicato da Emons Edizioni.

Tra le produzioni “made in Veneto” c’è poi il racconto di quella che è la storia criminale veneta per eccellenza, ovvero “Felice Maniero e la Mala del Brenta” di Jacopo Pezzan e Giacomo Brunoro letto da Nino Carollo, voce storica della radiofonia veneta (pubblicato da LA CASE Books). Sempre in tema di true crime e sempre dalla coppia Pezzan & Brunoro segnaliamo anche “Unabomber, terrore a Nordest”, letto da Max Dupré, Rita Zanchetta, Mauro Ferreri e Nino Carollo.

Cambiando completamente genere doveroso citare Cristina Chiperi che ha spopolato in libreria con la serie “My dilemma is you”, pubblicata in audiolibro da Audible Studios (la serie completa comprende tre audiolibri letti da Liliana Bottone).

Doveroso poi segnalare un classico contemporaneo 100% veneto, ovvero “Venezia è un pesce” di Tiziano Scarpa publicato da Il Narratore e letto dall’autore stesso. Il 14 aprile, infine il nuovo lavoro di Tiziano Scarpa, “La penultima magia”, che sarà pubblicato contemporaneamente in formato cartaceo da Einaudi e in formato audiolibro da Il Narratore (voce di Rita Ravagnone).

Insomma, sgaialandiani, non vi resta che fare la vostra scelta, alzare il volume del vostro smartphone, tablet o PC e godervi la vostra lettura a km 0! Enjoy e #RestateACasa!