Una stagione sul sofà è la nuova proposta del Teatro Stabile del Veneto come antidoto alla noia ai tempi del Corona Virus e ce n’è per tutti i gusti: dal laboratorio in diretta Facebook agli spettacoli del sabato sera in streaming su YouTube, dagli aperitivi letterari con le letture dei grandi romanzi al “Sogni d’oro” con le fiabe della tradizione.

 

In un periodo che ci vede chiusi al mondo con il corpo e barricati tra le pareti delle nostre case, possiamo decidere di non esserlo con i nostri pensieri. Per combattere la noia di questa nuova esistenza blindata, che costringe non solo a ridefinire le relazioni interpersonali ma anche ad immaginare nuove modalità di lavoro, il Teatro Stabile del Veneto, in accordo con la Regione del Veneto, il Comune di Padova, il Comune di Treviso, il Comune di Venezia, la Provincia di Padova e con il contributo delle Camere di Commercio di Padova, Treviso Belluno e Venezia Rovigo, aderisce alla campagna del Mibact #iorestoacasa e alza il sipario virtuale per presentare “Una stagione sul sofà”, sospendendo momentaneamente quella “stellare”.

 Dai video integrali di spettacoli teatrali alle fiabe e racconti per le “Famiglie connesse”, dall’ “ora d’aria” in diretta Facebook con il laboratorio teatrale di Mattia Berto all’ “aperitivo letterario” con le video-letture di grandi romanzi e i podcast dei sonetti di Shakespeare a cura degli allievi della Scuola Teatrale d’Eccellenza, il primo cartellone digitale del Teatro Stabile del Veneto racchiude numerose proposte per intrattenere un pubblico di tutte le età con il coinvolgimento di artisti e compagnie di rilevanza nazionale e regionale. A partire da mercoledì 18 marzo, infatti, sui canali social dello Stabile del Veneto YouTube, Facebook e Instagram verranno trasmessi i nuovi contenuti, live o on demand, fruibili per tutti comodamente e gratuitamente da casa.

CLICCARE QUI PER ACCEDERE ALLA PROGRAMMAZIONE

Una stagione sul sofà: il cartellone

Sabato a teatro

Sabato sera l’alternativa a Netflix, Sky e Amazon Prime la offre il Teatro Stabile del Veneto. Ogni fine settimana, infatti, a partire da sabato 21 marzo alle ore 20.00, sul canale YouTube dello Stabile del Veneto, verrà trasmesso in streaming il video integrale di uno spettacolo teatrale. Ad inaugurare il palinsesto, per i primi tre sabati, saranno gli spettacoli della Trilogia dei commedianti di Stivalaccio Teatro, Don Chisciotte, Romeo e Giulietta e Il malato immaginario.

Dai racconti per le “Famiglie connesse” alle fiabe e favole della buonanotte

“Famiglie connesse” è il titolo dell’immancabile proposta per grandi e piccini che per tre volte alla settimana – il martedì, il giovedì e la domenica alle ore 16.00 e poi sempre in replica alle ore 11.00 del giorno successivo – porta sui canali social del Teatro Stabile del Veneto fiabe, favole e brevi racconti. Il primo appuntamento è per giovedì 19 con Pandifiaba, il mago cantastorie di MatricolaZero, seguiranno poi le Storie fatte in casa di StivalaccioTeatro che accompagneranno i più piccoli in viaggi avventurosi tra la rovente piana del Fornello, i ghiacciai della valle del Frigo, il buio sconfinato della caverna Sottoilletto e le profondità dello spaventoso lago della Vasca, e i racconti animati Home made di Susi Danesin.

La rubrica “Sogni d’oro. Fiabe e favole della tradizione” è un’occasione per recuperare momenti ormai quasi perduti. Ogni sera, prima di andare a dormire, il Teatro Stabile del Veneto offre a mamme e papà idee per la buonanotte con i podcast di fiabe e favole della tradizione lette da Giampiero Beltotto, Mario Conte, Andrea Colasio, Lavinia Colonna Preti, Caterina Barone, Giuseppe Emiliani, Stefano Karadjov, Pierluca Donin, Paolo Possamai, Red Canzian, Tomaso Carraro, Susanne Franco, Pier Mario Vescovo, Romolo Bugaro e Elena Filini e altri in via di definizione.

“Aperitivi letterari” e i Sonetti di Shakespeare in podcast con gli allievi della Scuola Teatrale d’Eccellenza

 L’amore ai tempi del colera di Gabriel Garcìa Màrquez, letto in pillole video di 10 minuti dagli allievi della Scuola Teatrale d’Eccellenza guidati da Paola Bigatto, è il titolo che inaugura la rubrica degli “aperitivi letterari”, che ogni lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 19.00 animeranno i canali social del Teatro Stabile del Veneto per offrire agli spettatori l’occasione di trascorrere l’aperitivo casalingo di questi giorni in compagnia delle parole dei grandi autori. Gli allievi della Scuola diretti da Giorgio Sangati saranno protagonisti anche del Poetry Death Match, i sonetti di Shakespeare trasformati in podcast e trasmessi, a partire da 30 marzo, dal lunedì al venerdì alle ore 14.00. Un progetto, quest’ultimo, realizzato grazie alla collaborazione tra il Teatro Stabile del Veneto e l’Estate Teatrale Veronese.

Sempre in podcast, infine, a partire dal 24 marzo verranno trasmesse pillole di Intimità. Interviste da casa a casa a cura di Amor Vacui e ispirate all’omonimo spettacolo della compagnia padovana.

 “L’ora d’aria”, il laboratorio teatrale in diretta Facebook

In periodo di quarantena i laboratori di cittadinanza di Mattia Berto non si fermano, ma approdano sul web. L’ora d’aria. Quando i corpi non si incontrano si incontrano le menti è il titolo del nuovo progetto ideato dal regista veneziano per consentire a chiunque di trovare uno spazio di respiro in queste giornate difficili, un tempo e un luogo in cui darsi appuntamento e parlare di teatro. Tutti i giorni a partire da mercoledì 18 marzo, tra le 17.00 e le 18.00, Mattia Berto incontrerà in diretta sul gruppo Facebook “L’ora d’aria” il suo pubblico per stuzzicare i partecipanti con domande, riflessioni, video e immagini e ritrovare, anche a distanza, quella comunità che intorno al teatro si riunisce.

Prossimamente sui vostri sofà

Sono in arrivo anche molte altre proposte con il coinvolgimento di artisti come Andrea Pennacchi, Giorgio Gobbo e Carlo & Giorgio e contenuti di approfondimento per la video-rubrica “Dentro il teatro”, che su tutti i canali social del Teatro Stabile del Veneto accompagneranno il pubblico nella scoperta del lavoro dietro le quinte, dalla nascita di una nuova produzione alla formazione dei giovani attori professionisti.

Per restare aggiornati sulla programmazione, vi invitiamo a consultare le pagine social del Teatro Stabile del Veneto. Noi di Sgaialand seguiremo comunque da vicino il cartellone e vi ricorderemo gli appuntamenti tramite Facebook e Instagram stories.

CLICCARE QUI PER ACCEDERE ALLA PROGRAMMAZIONE