Da marzo il brand Alberta Florence approda a Cortina d’Ampezzo. La giovane designer fiorentina Giulia Mondolfi ha realizzato, in esclusiva per lo storico negozio Fassina, una capsule collection ispirata ai colori e alle atmosfere della montagna d’estate. 

Una nuova capsule collection firmata Alberta Florence approda a Cortina d’Ampezzo, autentica perla del Veneto. L’atelier di Interior Design and Exclusive Clothing della giovane designer fiorentina Giulia Mondolfi raggiunge le Dolomiti con una capsule collection realizzata per lo storico negozio ampezzano Fassina. Protagonista assoluta della collezione, una serie numerata di camicie all’insegna di un’eleganza sobria e sofisticata, il cui filo conduttore è la storia e la bellezza del paesaggio ampezzano.
alberta florence 
Questa nuova collezione – afferma Giulia Mondolfi – è un omaggio a Cortina e al suo paesaggio; luoghi che mi hanno regalato mille suggestioni negli anni della mia infanzia, quando vi trascorrevo le estati con mia nonna. Ideare questi capi mi ha permesso di ricordare i pomeriggi passati a leggere o disegnare e le lunghe passeggiate tra l’erba appena tagliata. Si tratta di una serie di camicie a quadretti e scacchi, dai colori caldi e allegri, che s’ispirano ai profumi della montagna d’estate, ai fiori dalle mille forme e dai mille colori, ma anche alle case e alle luci di Cortina. Con queste creazioni – prosegue Giulia – volevo raccontare la Cortina degli anni 60-70, quella di mia nonna, dove eleganza e cultura erano protagoniste e capitava anche di incontrare personaggi del calibro di Hemingway e Ingrid Bergman”.
I capi realizzati in esclusiva per Fassina sono fra le creazioni che più rappresentano l’essenza dell’atelier Alberta Florence: capi dall’eleganza sobria ma al tempo stesso sofisticata, evergreen sfruttabili in qualsiasi situazione. Il tessuto scelto è un cotone pettinato, rigorosamente acquistato in Toscana, e la realizzazione è affidata al laboratorio sartoriale Flo Manifacturing, nato a Firenze grazie alla cooperativa sociale Flo in cui lavorano persone disabili.
 
“L’idea di portare a Cortina dei capi nati dall’impegno e dalla professionalità di persone coinvolte in un progetto di natura sociale, rende questa collezione ancora più importante per me”, aggiunge la giovane designer. Un apprezzamento condiviso da Roberto Fassina, che ci tiene a sottolineare quanto la scelta di includere nuove produzioni nel proprio negozio nasca sempre “dalla ricerca di un prodotto che offra soprattutto stile e qualità, a prezzi adeguati”.
 alberta florence approda a Cortina D'AmpezzoGiulia Mondolfi, fiorentina, classe 1986, dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Michelangiolo nel 2005, desiderosa di confrontarsi con una realtà di più ampio respiro, si trasferisce a Milano, dove si iscrive ad architettura presso il Politecnico. Negli anni milanesi si delineano le sue propensioni nel campo della progettazione, tanto che decide di specializzarsi in paesaggio; la salvaguardia del paesaggio italiano e la progettazione del verde diventano le sue grandi passioni. Nel 2009 torna a Firenze e si iscrive alla laurea in Architettura del Paesaggio.
Subito dopo la laurea, con curiosità e desiderio di imparare, inizia a collaborare con importanti studi di architettura del paesaggio nella realizzazione di terrazzi, giardini privati e parchi pubblici; parallelamente dal gennaio 2013 scrive articoli su riviste di settore come la Rivista di Storia dell’Agricoltura dell’Accademia dei Georgofili, Paysage e Gardenia.
Dal gennaio 2014 dedica una parte del suo tempo a due delle sue grandi passioni: la moda ed i tessuti d’arredamento. In parallelo al suo lavoro di paesaggista, disegna i primi prototipi della sua linea di Interior Design and Exclusive Clothing  Alberta Florence.
alberta florence
Alberta Florence di Giulia Mondolfi
Firenze

Sgaialand per le aziende

LASCIA UN COMMENTO