La community degli sgaialandiani è sempre attiva e in crescita e oggi, grazie agli scatti di Silvia Cocco, atterriamo direttamente nel vicentino e vi proponiamo una bella passeggiata adatta a tutti, quella del Sentiero dei Grandi Alberi, a Recoaro Mille.

 

Dalla nostra community Instagram: grazie al #PrendilaSgaia di Silvia Cocco (@silvia.cocco), andiamo alla scoperta di una perla dell’alto vicentino, a Recoaro Mille. Ai piedi della Catena delle Tre Croci si trova il più bell’altopiano delle Piccole Dolomiti: l’Altopiano delle Montagnole, che potrete attraversare interamente lungo il Sentiero dei Grandi Alberi, adatto a tutti e particolarmente suggestivo in autunno. Il sentiero parte dalla Conca di Pizzegoro a Recoro Mille e si snoda fino al Rifugio Cesare Battisti alla Gazza.
Durante il vostro cammino incontrerete alberi maestosi tra tigli, frassini e faggi (fra tutti i Grandi Alberi spicca il maestoso “Linte delle Montagnole”, un tiglio monumentale plurisecolare il cui tronco ha una circonferenza superiore ai cinque metri), suggestive pareti, vecchie malghe e baite, specchi d’acqua (tra cui il Laghetto delle Creme, in foto) che vi colpiranno per il colore dell’acqua, e pascoli.
Il Sentiero dei Grandi Alberi è senza dubbio uno dei più bei percorsi escursionistici dell’alto vicentino e questi primi week-end autunnali sono sicuramente tra i migliori momenti per goderselo, anche se vi regalerà piacevoli giornate anche in tarda primavera – estate. Partendo da Recoaro 1000 la passeggiata si allunga pertanto, se siete bimbi-muniti e non volete rischiare troppo, consigliamo di parcheggiare un po’ più avanti; ricordate, inoltre, di munirvi di acqua perchè non ne troverete durante il cammino. Non mancheranno, però, paesaggi che si aprono su scorci meravigliosi sulle Dolomiti e sulle Valle D’Agno e viste che hanno poco da invidiare ad altre mete più blasonate. 

Dopo qualche ora di cammino, attraversando semplici sali-scendi tra prati e roccia, potrete poi raggiungere il rifugio Cesare Battisti e concedervi una piacevole sosta per il pranzo, scegliendo tra i deliziosi primi piatti proposti dalla cucina. Sul web si vocifera che gli gnocchi con la Fioretta siano davvero da non perdere, in caso fateci sapere anche il vostro parere!

Enjoy e buona passeggiata a tutti lungo il Sentiero dei Grandi Alberi!

Distanza: 12 Km     Difficoltà: Facile

Articolo precedenteTeatro Stabile del Veneto: sarà una stagione stellare a Padova, Venezia e Treviso.
Articolo successivoIl Mercatino dell’Antiquariato di Piazzola sul Brenta, tra meraviglia e cimeli
Founder del progetto veneto Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative, Docente all' Università IUSVE dei corsi " Psicologia del Marketing e dell'Advertising" e " Influencer Marketing". Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Promozione Sociale #UnitiInRete, impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un comunicatore con cui condividere la sua passione per la comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.