Il gusto senza tempo di Ermanno Gallamini sbarca nel vicentino, sabato 8 ottobre

Ermanno Gallamini è prestigio, classe, eleganza: una storia di famiglia iniziata decenni fa, che ha avuto la sua svolta nel 2013, con la nascita del brand dall’idea di Angelo, erede della famiglia e direttore artistico del marchio. Da sempre, la famiglia Gallamini si distingue per la produzione di tessuti di prestigio, destinati ai migliori artigiani. Con Angelo, il tessuto, già segno distintivo, prende vita e diventa vero e proprio protagonista. La collezione Ermanno Gallamini si caratterizza per i preziosi materiali e per le sue lavorazioni, regalando mantelli di produzione sartoriale di alta qualità e classe. Parallelamente, nascono anche papillon, cravatte, gilet e coperte, pienamente in linea con l’inconfondibile stile Gallamini.

ermanno_gallaminiDesigner, trendsetter, icona della moda, Angelo Gallamini fa parlare di sé in tutto il mondo, portando in alto la reputation del made in Italy, di cui ne rappresenta a pieno i valori. Rappresentante della qualità italiana nel mondo, ma non solo: l’eclettico designer si mostra in primis come ambassador dell’essenza del suo brand. Così, i prodotti Ermanno Gallamini diventano il simbolo di un’italianità fiera e di classe, dell’amore atavico per il vintage, visto da Angelo come un custode senza tempo dell’eleganza, della ribellione e di una vita fuori dagli schemi.
Un’Italia sì dell’alta moda, ma anche degli artigiani. “Quell’Italia – spiegano i membri di O2N Laboratorio – che rappresenta il “nuovo Umanesimo” della moda”.
Angelo Gallamini sarà ospite di O2N Laboratorio (Piazza Libertà, 4 – Arzignano VI) sabato 8 ottobre 2016, dalle 17:00 alle 21:00, in un’installazione site specific che decostruisce e separa gli elementi della sua storia e della sua Romagna con i profumi e gli odori del sole. L’evento, ad ingresso libero, si terrà nella sede operativa dell’associazione, immerso nella splendida cornice di Piazza Libertà.
Da un’idea di Antonio Colladon –concludono – creeremo un’installazione lenta ed esplorativa in un ambiente inusuale. Cercheremo di riportare la naturalità all’interno di un contesto lavorativo, con il nostro solito e iconico panorama sulla piazza di Arzignano”.

LASCIA UN COMMENTO