Con il crowdfunding di Arcellatown, il quartiere difficile di Padova, l’Arcella, avrà la sua linea di abbigliamento. Proprio come Los Angeles e New York. Siete pronti a crederci con noi? 

La raccolta fondi della community di Arcellatown, gruppo di ragazzi impegnato a rivalorizzare uno dei quartieri più discussi della città del Santo, è diventata virale in 24 ore (20.000 visualizzazioni solo il primo giorno e già 500€ raccolti in 48 ore).

La linea di abbigliamento marchiata Arcella, il nome del quartiere più criticato della Città di Padova, è stata lanciata con un video dalla pagina facebook e instagram Arcellatown. Eccolo!

Da tempo il quartiere Arcella sta dimostrando come  i social network possano essere anche una cassa di risonanza positiva per zone considerate degradate e non solo la gogna mediatica che spesso polarizza le discussioni online.

In questi termini, la community Arcellatown ha infiammato il cuore degli abitanti del quartiere più popoloso e multietnico della città (quasi 40.000 abitanti di cui in alcune zone il 30% è straniero) facendo leva sul senso di appartenenza a un territorio multiculturale e attivo, andando contro le  solite proposte di posizionamento di nuovi posti di polizia e proponendo come alternativa alla delinquenza la presenza di locali e attività commerciali.

L’ultima mossa è  proprio la linea di abbigliamento, come quella delle grandi città Los Angeles e New York, non ancora prodotta in serie ma già esposta sul sito www.arcellatown.com per la quale gli admin della pagina hanno chiamato a raccolta i loro follower: “Dateci una mano acquistando dei voucher sconto per realizzare una collezione bella e completa abbiamo bisogno del vostro supporto per realizzare capi di abbigliamento più belli ed economici. A una collezione di successo porterà una grande pubblicità positiva al quartiere”.

La raccolta fondi promossa sul famoso portale di corwfunding Indiegogo promette a chi acquisterà dei voucher  di poter ottenere i capi marchiati Arcella con uno sconto che va fino al 30%. 

L’obiettivo da raggiungere entro il 14 marzo è di 5000,00€ per poter così avere a disposizione un piccolo budget per realizzare i capi di abbigliamento.Per sostenere questa bella e lungimirante campagna di crowdfunding, cliccate qui e ricordate che ogni singolo contributo può fare la differenza. Volete davvero diventare il cambiamento che volete vedere nel mondo o nella vostra città? Si parte anche da qui!Passate parola e condividete!

Complimenti ai ragazzi di Arcellatown per l’iniziativa, sgaia a dir poco. Vi sosteniamo, ragazzi!

#PrendilaSgaia

arcellatown

Articolo precedenteA scuola di cinema con il workshop gratuito del regista Andrea Segre
Articolo successivoSan Valentino in igloo a quota 2.000 metri
Founder del progetto veneto Sgaialand.it, socia e Head of Digital & PR della storica agenzia creativa Caratti E Poletto creative, Docente all' Università IUSVE dei corsi " Psicologia del Marketing e dell'Advertising" e " Influencer Marketing". Gaia fa anche parte della Commissione Turismo di ACI Vicenza e del Consiglio Direttivo dell’Associazione di Promozione Sociale #UnitiInRete, impegnata nella lotta al bullismo e cyberbullismo e nella divulgazione e promozione dell'educazione digitale. Sposata con un comunicatore con cui condividere la sua passione per la comunicazione, è mamma di Cecilia e in moto perpetuo. Meglio se con una tavoletta di cioccolata sempre a portata di mano.