Dal 30 settembre 2022 al 29 gennaio 2023 la città di Padova ospita la mostra evento Andy Warhol.Icona Pop: un viaggio incalzante nell’eccentrico mondo di Warhol, l’icona pop per eccellenza.

A partire dal 30 settembre il Centro culturale San Gaetano di via Altinate a Padova ospita la mostra dedicata a Andy Warhol, il primo artista capace di diventare un’icona vivente grazie alla sua personalità pubblica e ai contenuti della sua arte, direttamente tratti dalla cultura popolare americana. Il cibo di tutti i giorni, le icone del mondo dello spettacolo, tutto ciò che faceva parte della cultura di massa divenne parte integrante della produzione dell’artista newyorkese.

È difficile definire con semplici parole la figura di Andy Warhol, nato a Pittsburgh nel 1928: pittore, regista, sceneggiatore, scopritore di talenti (come Lou Reed, nato insieme ai Velvet Underground nel suo leggendario studio newyorkese, la Factory) che nel corso della sua lunga ed estremamente eclettica carriera fu capace di trasformare i simboli della cultura di massa occidentale del suo tempo in forme d’arte immediate, strappate dal loro contesto abituale e divenute emblema della decadenza morale dell’uomo del XX secolo.

Nel 1962, a Los Angeles, un giovane artista inaugura la sua prima mostra personale nella città californiana. Le opere esposte sono rappresentazioni di lattine Campbell’s Soup realizzate mediante serigrafia e acrilico su tela. L’autore è Andy Warhol e i critici stroncano le sue composizioni come “opere piatte e provocatorie”. Ciononostante, da quel momento in poi il suo successo sarà inarrestabile. Nella celebre “Factory” transiteranno i più grandi intellettuali e vip del momento, tutti desiderosi di farsi fare un ritratto da Andy.

L’esposizione proposta per Padova intende indagare la poetica del genio della Pop Art, soffermandosi sulla sua rappresentazione della società e della cultura americane. Nel suo corpus di opere trovano spazio i marchi che popolavano l’immaginario pubblicitario diffuso negli Stati Uniti tra gli anni ‘60 e gli anni ’70: come l’iconica zuppa Campbell’s. Accanto ai brand, Warhol rappresenta le icone dello spettacolo, a cui spetta un trattamento analogo rispetto ai prodotti. Il volto di Mick Jagger, di Sylvester Stallone o l’icona Marilyn Monroe sono “trattati” come prodotti di consumo rivestiti della medesima aura mistica con cui Warhol ripensa i suoi “oggetti” per trasformarli in un manufatto artistico. La mostra è suddivisa in 6 sezioni tematiche, a partire dal ritratto biografico del grande artista newyorkese. 150 opere tra disegni, incisioni, serigrafie, sculture e postcard.

In Europa la sua opera venne interpretata come una critica alla cultura di massa e dei prodotti del capitalismo americano. Negli Stati Uniti si guardò invece con sospetto alla nuova generazione di artisti che dipingevano zuppe di minestra.

La Pop Art e Andy Warhol proposero una novità assoluta nel panorama culturale internazionale: l’arte non deve essere complessa per essere di valore.

ANDY WARHOL. Icona Pop
Centro Culturale Altinate | San Gaetano
dal 30 settembre 2022 al 29 gennaio 2023

Info e biglietti qui

Articolo precedenteRegata Storica di Venezia
Articolo successivoTreepotsies: la cosmesi a base di Canapa dei fratelli Pozzetti
Un team tutto veneto formato da professionisti in ambiti diversi. La redazione Sgaialand Magazine racconta il Veneto che funziona, appassiona, cresce ed emoziona. Quello frizzante, curioso, impegnato, spesso eccellente, sempre sgaio.