Il nostro amato autunno si sta facendo avanti e con lui la voglia e il piacere di regalarsi gustosi pranzi in compagnia in atmosfere confortevoli, calde, accoglienti. Ecco che allora non poteva mancare l’immancabile consiglio dei nostri amici di Veneto Secrets, fini scopritori di meraviglie, molte insolite e  sgaissime. Come Luigi Zolin Cibo, a Sandrigo, nel vicentino.

Da Luigi Zolin Cibo l’atmosfera è quella dei “casolini” di una volta dove, tra banchi colmi di specialità di ogni genere, sacchi di farina e vecchie credenze, si muovono ragazzi vestiti come impeccabili garzoni di bottega pronti a servire in tavola i sapori autentici della tradizione veneta.

Sempre presente in sala, il padrone di casa Luigi Zolin è un eclettico artista artigiano che nella vita è sempre riuscito ad inseguire i suoi sogni trasformandoli in professioni di successo: sarto (nel 1972 apre a Sandrigo il suo primo negozio di prêt-à-porter e collaborerà in seguito per le maison di moda più celebri da Givenchy a Valentino*), event designer (nel 2002 inaugura il suo negozio di scenografie floreali) e oggi anche raffinato gourmand, una passione che condivide con la sorella Giuseppinacuoca, e che culmina nel 2010 con l’apertura di una gastronomia con cucina di alta qualità.  Ecco che allora a pochi metri da Luigi Zonin Cibo, in Piazza V. Emanuele al N. 13, si trovano anche Luigi Zolin Casa, il negozio di fiori e home decor, e la sartoria, aperta su appuntamento.

luigi zolin cibo

Per la sua amata “bottega dei sapori”, Luigi ha scelto un vecchio negozio di ferramenta, in un  palazzetto di fine ‘700 nel centro di Sandrigo, di cui ha voluto mantenere l’insegna, il pavimento ed i vecchi infissi di legno per accentuarne il fascino retro. La sala principale è dominata da grandi  tavoli di legno conviviali, che Luigi “veste” con originali composizioni che si ispirano ai prodotti di stagione, e da una miriade di prodotti catalogati ad arte negli scaffali alle pareti. Tutte le materie prime utilizzate in cucina si trovano, infatti, in vendita nel negozio, e sono state rigorosamente selezionate tra le migliori aziende che utilizzano metodi di coltivazione biologica e i presidi Slow Food. Un tripudio di gustosissime chicche tutte da scoprire e da leccarsi i baffi, fidatevi!

luigi zolin cibo

La genuinità della materia prima rispecchia il menù che guarda alla tradizione veneta, dagli gnocchi fatti in casa al pasticcio di carne, con qualche eccezione per piatti internazionali come il riso basmati integrale con il pollo al curry che rispecchiano lo staff internazionale del ristorantino.

luigi zolin cibo

Il piatto principe che non manca mai è il Bacalà alla Vicentina  una delle ricette “capolavoro” di Giuseppina, ma ricordiamoci anche che Sandrigo è la città della Venerabile Confraternita del Bacalà alla Vicentina – servito con polenta biologica del Mulino Marino. In settimana i menu sono due: quello di mezzogiorno, con piatti più semplici, e quello della sera a base di ricette più elaborate; al weekend il menù è, invece, unico, mentre il venerdì si prediligono le proposte di pesce come vuole la tradizione.

luigi zolin cibo

Se accoglienza e servizio vi sembrano sgai ma frugali, sappiate che in realtà è tutto orchestrato secondo un cerimoniale perfetto in ogni minimo dettaglio da Luigi: le stoviglie ricordano i tipici servizi “della nonna” in maiolica bianca ed il caffè, una miscela di varietà Arabica coltivata in Guatemala ad alta quota, è servito come una volta con la moka tradizionale in bicchierini trasparenti (il “bicérin”, come si usava prima che la porcellana diventasse largamente diffusa in Europa).

luigi zolin cibo

Per maggiori info: https://www.venetosecrets.com/rustico/luigi-zolin-cibo/tutte le foto sono scattate in esclusiva per VS

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here