Grandi fibrillazioni al Censer di Rovigo, che il 3 e 4 ottobre accoglierà la seconda edizione del Festival di arti e sguardi sul presente Tensioni – Geografia delle relazioni.

A noi di Sgaialand con Rovigo piace decisamente intrigarci, riprendendo e riadattando un vecchio detto popolare. Lo facciamo volentieri perché propone eventi di qualità e degni di tutta l’attenzione che meritano, basti pensare ai TEDx che abbiamo supportato anche come mediapartner, alle mostre organizzate a Palazzo Roverella e a Palazzo Roncale, al fermento generato dalla riapertura della Fabbrica dello Zucchero e a Tensioni Festival, che anche quest’anno si fa notare per ospiti e appuntamenti di rilievo. E allora parliamone.

L’esuberante programma di Tensioni Festival 2020 a Rovigo è come un racconto plurale, fatto di tanti voci e tante arti, che si sviluppa sul tema, triennale “Geografia delle relazioni”: una riflessione su come si rapporta la persona umana, nelle sue relazioni personali e sociali, dentro la contemporaneità, segnata da ultimo dall’esperienza pandemica, che ha ridisegnato le distanze.

Uno straordinario mosaico di eventi, tra arti performative e visive, talk, mostre ed installazioni artistiche, per l’organizzazione de La Fabbrica dello Zucchero (Fdz), in collaborazione con Censer Rovigo Fiere, Fondazione Rovigo cultura, il sostegno di Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, Comune di Rovigo, il patrocinio di Provincia di Rovigo, e la sponsorizzazione di Asm Set, nell’ambito di un progetto finanziato da Regione Veneto POR FERS 2014-2020.

Tensioni Festival: il programma

Tra i tanti protagonisti di questa riflessione collettiva, Tensioni ospita l’eccezionale partecipazione del filosofo, premiato conduttore radiofonico di Rai radio tre (Tutta la città ne parla),  Pietro Del Soldà, che sarà ospite del festival domenica 4 ottobre, alle 17, in piazzetta Colonne, al Censer. Il suo talk “L’amicizia, uno slancio condiviso” è ad ingresso gratuito e sarà trasmesso in diretta streaming sul canale youtube di Fdz.

L’artista incompreso per antonomasia, l’uomo alla ricerca del sé, è il tema dello spettacolo teatrale “Io, Vincent Van Gogh”, portato in scena dal grande attore e regista Corrado d’Elia, da sempre ricercatore dei linguaggi possibili. Un racconto in soggettiva, un flusso di emozioni, che si ricompongono come pennellate di un quadro. Sarà sul palco domenica 4 ottobre, alle 19, nello Spazio B del Censer, con biglietto d’ingresso prenotabile.

Dal teatro alla musica, sabato 3 ottobre, alle 21.30, in sala Bisaglia al Censer, un’occasione unica per lo straordinario concerto dal vivo di Teho (al secolo Mauro) Teardo, che presenterà una selezione dei brani più rappresentativi del suo repertorio. Musicista, sound designer e compositore eclettico (ha scritto numerose colonne sonore per cinema e tv, per Paolo Sorrentino fra gli altri), instancabile sperimentatore di suoni, elettronica e avanguardie, sia come solista, sia con importanti sodalizi nazionali e internazionali, Teho Teardo si esibirà con chitarra e live electronics, insieme al violino di Elena De Stabile e alla viola di Ambra Chiara Michelangeli.

Il corpo della donna, immaginato da Botero, allenato dall’aerobica Anni ’80 di  Jane Fonda, ingabbiato dentro un ruolo sociale, è il tema della dissacrante ed ironica performance di danza “R.osa_10 esercizi per nuovi virtuosismi”, firmato dalla coreografa Silvia Gribaudi, che arriva a Rovigo, durante la preparazione della sua pièce Graces, che presenterà alla Biennale danza Venezia 2020. In scena la performer Claudia Marsicano (premio Ubu 2017, miglior attrice under 35), sabato 3 ottobre, alle 18.30, Spazio B del Censer.

La danza è un’arte di relazione per antonomasia e a Tensioni ha davvero uno spazio privilegiato, fuori dai teatri e dai luoghi classici. Ecco allora Romanza, una performance site specific a cura di Twain phisycal dance theatre (centro di produzione danza e teatro fisico, fondato da Loredana Parrella con il designer Roel Van Berckelaer), dove gli interpreti si alternano in un gioco di simbiosi e la relazione con l’altro fa perdere la relazione con sé stessi. Appuntamento domenica 4 ottobre, alle 16, nel cortile dello Spazio B, al Censer.

C-DAP più che danza

Il programma integrale degli eventi di Tensioni 2020 è scaricabile dal sito www.lafabbricadellozucchero.com