Grande attesa per la mostra “Robert Capa. Fotografie oltre la guerra” a Villa Bassi Rathgeb, Abano Terme (PD), in programma dal 15 gennaio- 5 giugno 2022.

È un Robert Capa “altro”, quello che questa grande mostra propone; è una mostra, che vuole far uscire Capa dallo stereotipo di “miglior fotoreporter di guerra del mondo”, come lo definì nel 1938 la prestigiosa rivista inglese Picture Post. L’obiettivo è, invece, puntare tutta l’attenzione sulla sua fotografia lontana dalla guerra, perché il lavoro di Robert Capa non si limitò solo esclusivamente a testimoniare eventi drammatici, ma spaziò anche in altre dimensioni non riconducibili alla sofferenza della guerra. Proprio da qui prende avvio l’originale progetto espositivo a Villa Bassi Rathgeb di Abano Terme che vuole esplorare, attraverso circa un centinaio di fotografie, parti del lavoro di questo celebre fotografo ancora poco conosciute.

“Robert Capa. Fotografie oltre la guerra” mette in luce il rapporto del fotografo con il mondo della cultura dell’epoca con ritratti di celebri personaggi come Picasso, Hemingway e Matisse, mostrando così la sua capacità di penetrare in fondo nella vita delle persone immortalate. Affascinante la sezione dedicata ai suoi reportage dedicati a film d’epoca.

La mostra prosegue con una serie di fotografie realizzate in Francia nel 1938 e dedicate all’edizione del Tour de France di quell’anno, dove l’attenzione del fotografo si focalizzerà sempre prevalentemente sul pubblico rispetto alle gesta sportive degli atleti.
Una sezione è dedicata alla nascita dello Stato d’Israele. Robert Capa, ungherese di origine ebraica, emigrato in Germania e poi in Francia e negli Stati Uniti, fondatore dell’agenzia Magnum Photos, era giunto sul posto per documentare la prima guerra arabo-israeliana del 1948. A pochi anni dalla Shoah, con la vita che riprende nonostante le violenze ancora in corso, l’obiettivo di Capa documenta le fasi iniziali della costituzione del nuovo Stato.

Completa il percorso la sezione dedicata alla collaborazione tra lo scrittore americano Steinbeck e Robert Capa che darà avvio al progetto “Diario russo”.

A prescindere dal luogo, ogni ritratto scattato da Capa racconta una storia e come diceva John Steinbeck: “Poteva cogliere il movimento, l’intimità, l’allegria, lo strazio. Ma soprattutto era in grado di fotografare il pensiero.”

Non vediamo l’ora arrivi la mostra, intanto SAVE THE DATE!

“Robert Capa. Fotografie oltre la guerra”

15 gennaio- 5 giugno 2022

Villa Bassi Rathgeb

Via Appia Monterosso, 52, 35031 Abano Terme PD

Articolo precedenteLa regina del Carnevale: la fritola veneziana
Articolo successivoIl mare d’inverno: una giornata a Caorle tra cultura e imbarcazioni tipiche
Un team tutto veneto formato da professionisti in ambiti diversi. La redazione Sgaialand Magazine racconta il Veneto che funziona, appassiona, cresce ed emoziona. Quello frizzante, curioso, impegnato, spesso eccellente, sempre sgaio.