La cena-evento “Pedrocchi torna sotto le stelle” ha aperto la nuova stagione del ristorante serale del rinomato Caffè Pedrocchi di Padova.

Firmata dagli Chef Enrico Bartolini** e Antonio Dal Lago*, dal resident Chef del Pedrocchi Florian Bunea e dal Pasticcere Gianni Zaghetto, la cena-evento di ieri sera ha inaugurato la proposta autunno-inverno del ristorante serale del Caffè Pedrocchi, aperto tutti i giorni, 365 giorni l’anno.

Gli Chef Enrico Bartolini**(Ristorante Glam Enrico Bertolini di Venezia) e Antonio Dal Lago*(Casin del Gamba, Altissimo, Vicenza) hanno affiancato il resident Chef del Pedrocchi Florian Bunea e il pasticcere Gianni Zaghetto della celebre Pasticceria Racca per dare vita a un menù che ha omaggiato la migliore tradizione enogastronomica locale. L’evento, a tema a touch of gold, è andato in scena durante Novembre Patavino, iniziativa patrocinata dal Comune di Padova.

ristorante del caffè pedrocchi

Dall’antipasto al dolce, gli Chef hanno offerto una personale interpretazione della cucina veneta. Ad aprire la cena la proposta del resident Chef del Pedrocchi, Florian Bunea: una rivisitazione dei tradizionali cicchetti e una Trilogia di gallina padovana in agrodolce. Il primo piatto è stato, invece, firmato dallo Chef Bartolini, affiancato nella realizzazione dall’Executive Chef del Glam di Venezia, Davide Ascani: Risotto con ginepro, cicoria e guancetta d’agnello. Seconda portata la Polpa d’Anatra dello Chef Dal Lago. Il nostro piatto preferito di ieri sera? La gallina padovana! A chiudere la serata una rivisitazione del Mont Blanc del Pasticcere Gianni Zaghetto di Racca Pasticceria, poco distante dallo storico caffè. Ricordiamo che la Pasticceria Racca, senza dubbio un’altra eccellenza padovana, è partner del Caffè Pedrocchi, potete infatti degustare ogni giorno dolci, brioche, paste nell’area bar del Caffè.

In abbinamento ai piatti i vini della Tenuta Stella: Ribolla Gialla Brut, uno spumante Metodo Classico, Friulano BIO 2016 e Malvasia BIO 2016, vini bianchi fermentati con lieviti indigeni e dalla lunga longevità.

La cena placè servita nelle Sale Storiche ha dato, dunque, il via  alla nuova proposta serale del Caffè Senza Porte: un menù che offrirà, accanto a piatti internazionali, portate della tradizione veneta e padovana, dalla gallina in saor alla tartare di gamberi, dai bigoli al ragù d’anatra al baccalà alla vicentina con polenta alla griglia. Il Pedrocchi firma, inoltre, alcuni piatti esclusivi che richiamano l’aromaticità degli ingredienti-simbolo del Caffè come i Tagliolini al caffè con zucchine alla menta e gamberi e la Torta Pedrocchi al caffè cioccolato e menta, gustosissimo richiamo al celebre e gustosissimo Caffè Pedrocchi, il caffè alla menta specialità della casa con crema di menta e scaglie di cacao, da bere rigorosamente senza mescolare.

I piatti saranno sempre accompagnati dai vini della Cantina Pedrocchi, una selezione delle eccellenze enoiche di tutta Italia, con una ricca scelta di vini del Nord Est Italia, tra cantine celebri e nuove scoperte.

caffepedrocchi.it

Hai ancora un minuto? Ecco una piccola chicca meravigliosa sul Caffè Pedrocchi!

#loscattodellemeraviglie: Pedrocchi, il Caffè senza porte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here